Tiscali chiede 285 milioni di danni a Telecom - CorCom

RISARCIMENTO

Tiscali chiede 285 milioni di danni a Telecom

La richiesta si fonda sui contenuti del provvedimento antitrust del 2013. Telecom preannuncia che si costituirà in giudizio

02 Apr 2015

Tiscali chiede 285 milioni di euro di danni a Telecom partendo dal provvedimento Antitrust che nel 2013 ha riconosciuto (e sanzionato con una maxi-multa da 103,794 milioni di euro) la compagnia telefonica per abuso di posizione dominante nelle infrastrutture di rete. Lo riporta la relazione finanziaria di Telecom.

Nella relazione finanziaria di Telecom si spiega che Tiscali a gennaio ha notificato una citazione in cui ”ha avanzato pretese risarcitorie contestando asserite condotte abusive che Telecom Italia avrebbe posto in essere, negli anni 2009-2014, mediante atti di boicottaggio tecnico e praticando offerte economiche alla clientela business, in aree aperte al servizio ULL, non replicabili dai concorrenti dato l’asserito eccesso di riduzione dei margini di sconto (pratiche di “margin squeeze”). La richiesta – sottolinea Telecom nella sua relazione – si fonda sui contenuti del noto provvedimento dell’Autorita’ Antitrust A428”.

Telecom preannuncia che si costituirà in giudizio confutando le pretese di controparte.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
Antitrust
T
telecom italia
T
Tiscali