GOVERNO USA

Tony Scott nuovo Cio della Casa Bianca

Ex Chief Information Officer di Microsoft, Walt Disney e VMware, è il terzo a ricoprire il ruolo dalla creazione dell’incarico nel 2009. Succede a Steve VanRoekel, da settembre impegnato nell’e-health per gestire l’emergenza Ebola

09 Feb 2015

L.M.

Tony Scott è il nuovo Cio (Chief Information Officer) federale della Casa Bianca. Nominato la scorsa settimana, Scott è stato in passato Cio di Microsoft e Walt Disney. Di recente ha ricoperto lo stesso ruolo in VMware, società di software con sede a Palo Alto in California.

Si tratta della terza persona a ricoprire questo incarico da quando è stato creato nel 2009.

Tony Scott succede a Steve VanRoekel, che ha lasciato il suo incarico alla White House a settembre per passare a Usaid, agenzia governativa per le emergenze, e mettere in pratica l’esperienza nell’IT applicato alla sanità per affrontare l’epidemia mondiale di Ebola.

WHITEPAPER
Smart Working e sostenibilità: un binomio imprescindibile
Digital Transformation
Open Innovation

“In questo nuovo ruolo Tony Scott porterà la sua forte leadership e la passione per il successo” ha commentato Jonathan Chadwick, Cfo, Coo e vicepresidente esecutivo di VMware. “Siamo soddisfatti per lui e per il Paese e lo ringraziamo per il suo lavoro da pioniere a VMware.”

Scott ricoprirà anche l’incarico di amministratore dell’ufficio che si occupa della gestione e del budget (Obm) dell’Office of Electronic Government and Information Technology.

“Con la guida di Tony continueremo con l’eccellente lavoro già intrapreso dai primi due Cio della nazione, Vivek Kundra e Steve VanRoekel, per cambiare il mondo in cui il governo federale gestisce l’IT” ha dichiarato il direttore dell’Obm, Shaun Donovan.

Argomenti trattati

Approfondimenti

M
Microsoft
V
vmware
W
Walt Disney