Torino si allea con Fastweb. Obiettivo: diventare la smart city d'Italia - CorCom

L'ACCORDO

Torino si allea con Fastweb. Obiettivo: diventare la smart city d’Italia

Connessione a 1 Gb entro l’anno per oltre 260mila fra abitazioni e imprese. E grazie ai 42mila punti Wow Fi il Comune potrà contare su un’infrastruttura capillare su cui sperimentare servizi innovativi

04 Mag 2017

Mila Fiordalisi

Fare di Torino un laboratorio di innovazione per tecnologie digitali e servizi di smart city. Questo l’obiettivo alla base della partnership fra il Comune di Torino e Fastweb. Già annoverata fra le città più connesse d’Italia, Torino punta ancora più in alto e sarà la compagnia capitanata da Alberto Calcagno a contribuire in parte sostanziosa al grande balzo in avanti. La copertura del servizio UltraFibra 1 Giga consentirà entro l’anno – annuncia l’azienda – a 262mila abitazioni e imprese (oltre il 40% delle famiglie e delle aziende) di navigare in Internet con velocità fino ad 1 Gigabit in download e 200 Megabit in upload. I collegamenti ultraveloci alla rete Internet saranno attivati a partire da queste mese di maggio. Grazie inoltre alla capillarità di copertura data dai 42.000 punti di accesso del Wow Fi a Torino, l’upgrade alla connettività ad 1 Giga e i lavori di cablatura della città che continuano per estendere la copertura con tecnologia Fiber to the Home al 60% della popolazione entro il 2018, l’infrastruttura di rete sviluppata da Fastweb si presta come abilitatore chiave per lo sviluppo di servizi di smart city.

“Il lancio del servizio UltraFibra a 1 Giga è il primo passo verso la visione di Fastweb di una città sempre più smart e iperconnessa, in cui Internet diventa abilitatore di servizi che cambiano il modo di vivere lo spazio urbano: ogni settimana a Torino circa 10mila persone si connettono ai quasi 42mila punti di accesso Wow Fi della città” sottolinea Roberto Chieppa, Head of Marketing di Fastweb. “Un numero destinato ad aumentare grazie alle performance crescenti abilitate dalla connettività ad 1 Giga”.

Da parte sua Claudio Pellegrini, Responsabile Mercato Executive & Pubblica Amministrazione di Fastweb, aggiunge che “la collaborazione con l’amministrazione di Torino farà del capoluogo piemontese una delle città europee con il più alto tasso di benessere digitale, grazie alla nostra rete capillare in fibra ottica che rappresenta un abilitatore fondamentale della digital trasformation della pubblica amministrazione”. L’azienda metterà a disposizione la propria connettività a 1 Giga per la realizzazione di una vera e propria “control room” cittadina, nella quale esperti del Comune potranno sperimentare sistemi innovativi di monitoraggio del territorio, sensori e altre applicazioni in ambito smart city.

WEBINAR
Come valorizzare i dati grazie a Edge Computing e Micro Data Center
IoT
Manifatturiero/Produzione

“L’Amministrazione comunale – sottolineano a tal proposito gli assessori Paola Pisano e Alberto Sacco – sta lavorando per offrire servizi innovativi, ad esempio tramite gli open data, e strumenti per favorire sia una maggiore partecipazione dei cittadini sia un’amministrazione più aperta e trasparente”.