Transizione digitale delle Pmi: nel Lazio al via bandi per 12,5 milioni - CorCom

INNOVAZIONE

Transizione digitale delle Pmi: nel Lazio al via bandi per 12,5 milioni

Le due iniziative di Regione e Camera di Commercio puntano a sostenere gli investimenti delle micro, piccole e medie imprese in tecnologie e formazione per la digital transformation “in chiave innovativa e sostenibile”, e affiancare le realtà produttive a prendere consapevolezza delle proprie necessità grazie ad analisi specifiche

06 Set 2021

A. S.

Regione Lazio e Camera di Commercio uniscono gli sforzi per promuovere la tranzisione digitale delle Pmi del territorio e sostenere la competitività e la crescita del sistema produttivo regionale. A questo scopo rispondono i due bandi messi a punto dall’amministrazione, che mettono a disposizione delle imprese del Lazio complessivamente 12,5 milioni di euro – di cui 10 milioni di euro della Regione e 2,5 della Camera di Commercio di Roma. Si tratta, per il primo bando, di strumenti destinati al sostegno degli investimenti delle micro, piccole e medie imprese (Mpmi) in tecnologie e formazione in grado di accelerare la loro digitalizzazione e il loro sviluppo in chiave innovativa e sostenibile e, mentre l’obiettivo del secondo è di aiutare le imprese (Mpmi) del territorio a prendere consapevolezza delle proprie necessità digitali, grazie a un’analisi specifica dei loro fabbisogni.

Alla presentazione dei bandi presso la sede della Camera di Commercio di Roma, nella Sala del Tempio di Adriano, hanno partecipato Lorenzo Tagliavanti, presidente della Camera di Commercio di Roma e di Unioncamere Lazio, Daniele Leodori, vicepresidente della Regione Lazio e assessore alla Programmazione Economica, Bilancio, Demanio e Patrimonio, Rapporti Istituzionali, Rapporti con il Consiglio Regionale, Accordi di Programma e Conferenza di Servizi, Paolo Orneli, assessore regionale allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Università, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Roberta Lombardi, assessore regionale alla Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale, Roberta Lombardi, Giovanni Acampora, presidente della Camera di Commercio di Frosinone-Latina e vicepresidente di Unioncamere Lazio e Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio di Rieti-Viterbo e vicepresidente di
Unioncamere Lazio.

Voucher Digitali Impresa 4.0 anno 2021“, questo il nome del primo bando che conta su uno stanziamento complesivo di 7,5 milioni (5 dalla regione e 2,5 dalla Camera di Commercio), punta a sostenere e incentivare gli investimenti effettuati dalle Mpmi di tutti i settori economici per l’adozione di tecnologie e strumenti Digitali. A gestire la misura, con i finanziamenti destnati in via esclusiva alle aziende con sede e Roma e provincia, sarà la Camera di Commercio. Si tratta di un avviso adatto alle Mpmi che hanno fabbisogni di digitalizzazione facilmente identificabili e che possono essere soddisfatti rapidamente. Verranno messi a bando dei voucher per l’acquisto di beni e servizi per la transizione Digitale del valore massimo di 10.000 euro, con un contributo a fondo perduto pari al 70% degli investimenti in tecnologie Digitali che verranno sostenuti. L’investimento complessivo non potrà essere inferiore a 3.000 euro e potrà riguardare l’acquisto di servizi e hardware strettamente funzionali all’introduzione di una o più tecnologie Digitali definite nell’Avviso, che spaziano dalle più avanzate (robotica, Iot, intelligenza artificiale, Big Data, ottimizzazione della supply chain ecc.) a quelle più accessibili anche per le micro-imprese (sistemi di e-commerce, smart working, connettività, cyber sicurezza, negozi e esercizi pubblici 4.0). L’avviso verrà pubblicato domani sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio, sul sito di Unioncamere Lazio e sui siti delle Camere di Commercio del Lazio e rimarrà aperto da lunedì 13 settembre a venerdì 15 ottobre, con le domande che dovranno essere pressentate sulla piattaforma on line del sistema camerale WebTelemaco.

Quanto al secondo bando, si chiama “Voucher Diagnosi Digitale” e mette a disposizione 5 milioni di euro- E’ interamente finanziato dalla Regione Lazio è ha l’obiettivo di consentire alle Micro, piccole e medie imprese (Mpmi) di ottenere, da parte di soggetti specializzati e indipendenti, un’analisi personalizzata dei loro fabbisogni Digitali. Si rivolge a imprese più strutturate, con fabbisogni di innovazione Digitale presumibilmente tali da richiedere non solo investimenti, ma una riorganizzazione complessiva dei processi aziendali. In questo caso il contributo massimo, che potrà arrivare – a fondo perduto – al 70%  dei costi ammissibili, sarà di 15mila euro per ogni impresa, con il costo complessivo di ogni intervento non potrà essere inferiore a 10.000 euro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5