Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PIATTAFORMA

Trattativa su Whatsapp e “test” via videochiamata: ora l’auto si compra online

Presentata all’Automotive Dealer Day di Verona da MotorK la prima piattaforma che consente di gestire in Rete tutte le fasi legate all’acquisto dei veicoli nuovi e usati, dalla richiesta di informazioni alla firma del contratto

14 Mag 2018

La trattativa sul prezzo si fa via WhatsApp e per dare un’occhiata agli interni basta una videochiamata con il concessionario. MotorK ha presentato all’Automotive Dealer Day di Verona la prima piattaforma per comprare un’automobile online. Nel nuovo come nell’usato, tutte le fasi si svolgono via chat: dalla richiesta di preventivo alla firma del contratto di acquisto.

Il progetto 1to1 sales supera le attuali forme di e-commerce diffuse nel settore automobilistico. Finora era possibile soltanto bloccare l’acquisto attraverso il pagamento di un acconto. Adesso diventa digitale anche la trattativa con il concessionario e viene meno l’ostacolo che frenava molti acquirenti di auto dal comprare online. Il rapporto si sposta in Rete, ma venditore e compratore possono decidere quali aspetti gestire online e quali offline. Magari approfittando della pausa pranzo, visto che il 44% dei contatti ricevuti dai siti delle concessionarie nell’arco di un giorno avvengono in ore non lavorative.

“Le   iniziative   di   marketing   presentate   negli   ultimi   anni   ci   hanno dimostrato che è già possibile configurare e comprare un’auto online”, spiega Marco Marlia, fondatore e CEO di MotorK, società proprietaria del marchio DealerK. “Quello che mancava era uno strumento di supporto al business dei dealer, che permettesse di gestire online tutti i processi e di confermare il loro ruolo di consulenti all’acquisto”. Il concessionario diventa, insomma, una sorta di “consigliere” del cliente: può proporre differenti veicoli e soluzioni di pagamento, valutare la macchina in permuta, offrire optional e sconti. Il cliente viene aggiornato in tempo reale con una notifica: basta un’email, un sms o un messaggio via chat. Toccare con mano l’automobile resta però fondamentale per il 53% degli italiani. Ecco perché la piattaforma offre la possibilità di un tour virtuale della macchina o di videochiamare il concessionario prima di fissare una visita dal vivo. Migliorando i tempi e ottimizzando il meccanismo di scelta della vettura. Infine, con il sistema di check out si può procedere all’acquisto: l’utente della piattaforma appone una firma digitale al contratto e invia la caparra confirmatoria con Paypal o carta di credito.

“Questa tecnologia è un’opportunità in più per chi sta cercando un’auto – continua Marlia – perché permette la totale libertà di gestione delle pratiche, alternando azioni online e azioni nel punto vendita. In questo modo, preserviamo la dimensione emotiva e relazionale della compravendita dell’auto”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5