Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL RICONOSCIMENTO

Trento, la Provincia premiata per l’urbanistica “all digital”

La Provincia autonoma premiata dagli utenti Esri per un progetto che informatizza tutte le operazioni relative all’urbanistica a firma di Informatica Trentina con Trilogis, InJenia e Quix Consulting

18 Apr 2013

L.M.

Il sistema Trentino ha ricevuto un nuovo riconoscimento per l’utilizzo intelligente ed efficiente delle nuove tecnologie all’interno della pubblica amministrazione.

Il premio è stato assegnato alla Provincia autonoma di Trento per il progetto che prevede l’informatizzazione dei procedimenti legati ai piani urbanistici durante la 14esima Conferenza Italiana degli Utenti Esri (Esri Italia è specializzata nell’ambito della tecnologia Gis e delle tecnologie informatiche in generale). Diverse le amministrazioni pubbliche nazionali che hanno dimostrato interesse a riusare il progetto trentino. Il progetto premiato, sviluppato da Informatica Trentina in collaborazione con Trilogis, InJenia e Quix Consulting, ha reso la gestione del territorio, risorsa fondamentale per i trentini, molto più efficiente e veloce. Le procedure e le informazioni che vanno a definire, attraverso il piano urbanistico, l’utilizzo del territorio sono state informatizzate e continuamente monitorate, per verificarne la correttezza e la coerente integrazione, evitando così scelte discordanti e dispersione di risorse. In questo modo è quindi possibile assicurare l’uniformità e l’omogeneità della pianificazione che riguarda il governo del territorio.

Nello specifico, il sistema di Gestione dei Piani Urbanistici realizzato consente di eseguire per via telematica tutte le operazioni che concorrono alla definizione del Piano urbanistico, migliorando l’efficienza del processo e delle fasi istruttorie. Ovvero, in Trentino è possibile consegnare, verificare e consultare telematicamente tutte le informazioni – siano esse dati alfanumerici piuttosto che documenti o ancora cartografie – che sono alla base del Piano Urbanistico. Sono tre i fronti interessati dal progetto. Per quanto riguarda il front-office, il sistema consente di supportare in modo interattivo gli enti locali nella fase di consegna delle informazioni via web, con un controllo sulla correttezza dei dati inseriti. Per quanto riguarda invece le attività più strettamente procedimentali, il back-office informatizzato concorre a migliorare significativamente i tempi per la verifica dei piani consegnati dagli enti locali e la redazione dei relativi pareri tecnici. Anche la Regione Piemonte e la provincia di Pordenone, per conto della Fondazione Dolomiti-Unesco, si sono dichiarate molto interessate a questo progetto.