Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL MONITORAGGIO

Truffe sul web, warning delle Consob: “Occhio ai paradisi di Marshall e Vanuatu”

Tra maggio e giugno di quest’anno l’Autorità ha effettuato 35 nuovi interventi di vigilanza, 95 da inizio 2019. Le isole del Pacifico si confermano ai primi posti come base operativa per le imprese che promuovono abusivamente il trading on line e offerte finanziarie sul web

16 Lug 2019

F. Me

Offrire sul web presunte opportunità di investimento, prospettando guadagni facili e a basso rischio, ma senza neanche specificare da quale Paese la società opera né qual è l’indirizzo cui eventualmente ci si può rivolgere: è quanto emerge dalla più recente attività di vigilanza della Consob nel contrasto all’abusivismo finanziario.

Dei 35 provvedimenti adottati in materia da Consob tra maggio e giugno di quest’anno ben 8 riguardano società per le quali la sede legale è non pervenuta, mentre le giurisdizioni del Pacifico del Sud, in particolare le Isole Marshall e Vanuatu, si confermano ai primi posti come base operativa per le imprese che promuovono abusivamente il trading on line e le offerte finanziarie sul web.

Con l’attività di maggio e giugno sale a 95 il numero degli interventi effettuati da Consob dall’inizio di quest’anno a contrasto dell’abusivismo finanziario.

Tra i vari interventi anche un’avvertenza (warning), che mette in guardia contro l’attività abusiva svolta da una fantomatica società Consob Europe Spa e contro la Real Profit Consul Eood, quest’ultima con sede legale in Bulgaria, riconducibili al medesimo soggetto di cittadinanza italiana.

Di seguito l’elenco dei provvedimenti adottati tra maggio e giugno 2019.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

C
consob
T
truffe
W
web

Articolo 1 di 2