Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL CASO

Twitter, la metro di Londra boccia la nuova timeline

La Transport for London annuncia una riduzione dell’utilizzo degli account Twitter con cui informa i passeggeri: “Impossibile dare news in tempo reale”. Ma poi torna sui suoi passi

16 Feb 2016

Patrizia Licata

La metro di Londra cambia idea due volte sull’uso di Twitter per i messaggi in tempo reale ai passeggeri. L’azienda pubblica della metropolitana, Transport for London (TfL), da due anni gestisce diversi account Twitter per le diverse linee della London Underground e altri servizi di trasporto. Gli account vengono usati per informare su eventuali chiusure, ritardi o altri problemi sulla rete.

La scorsa settimana, però, la TfL aveva annunciato l’abbandono di questo modello: anziché fornire aggiornamenti e notizie in tempo reale per ogni linea, avrebbe fornito solo informazioni sulle problematiche più rilevanti. La scelta era la diretta conseguenza della modifica della timeline da parte della società dei cinguettii, che ha introdotto un algoritmo che seleziona i primi messaggi in base alla rilevanza anziché presentare semplicemente i tweet più recenti. La TfL aveva spiegato che tale modifica inficia la sua capacità di fornire notizie in tempo reale agli utenti; anzi, “negli ultimi anni, Twitter ha introdotto vari cambiamenti nel modo di proporre contenuti agli utenti che impattano sulla nostra capacità di fornire in modo affidabile aggiornamenti real time ai nostri follower”, ha scritto in un blog post l’azienda londinese.

Tuttavia, a una settimana di distanza da quell’annuncio, la TfL è tornata sui suoi passi e ha fatto sapere che non modificherà affatto la sua strategia. Il precedente blog post (ripreso da vari siti tra cui Business Insider) è stato cancellato e sostituito da un nuovo comunicato in cui si spiega: “Il precente post è stato preso come una nostra intenzione di non fornire più informazioni dettagliate ai passeggeri o come un’obiezione ai cambiamenti proposti da Twitter: non è così”.

Dunque tutto come prima per i feed Twitter della TfL – almeno per ora: “Nessun cambiamento nell’immediato nel modo in cui usiamo Twitter“, ha assicurato l’azienda dei trasporti di Londra. “I nostri utenti continueranno a ricevere gli aggiornamenti cui sono abituati”.