Tzikakis: "La digitalizzazione ha bisogno di competenze" - CorCom

DIGITAL VENICE

Tzikakis: “La digitalizzazione ha bisogno di competenze”

Appello del top manager di Sap South Europe per abbattere lo skill shortage: la digitalizzazione renderà l’Europa competitiva ma non potrà avvenire se non si fa fronte alla carenza di professionisti IT

08 Lug 2014

Patrizia Licata

“La tecnologia è alla base di tutto quello che facciamo e vediamo con grande favore il fatto che il governo italiano stia dando alta priorità all‘IT nel suo periodo di presidenza Ue”. E’ quanto dichiara Steve Tzikakis, Senior vice president e General manager di Sap South Europe, a Digital Venice in occasione della tavola rotonda degli operatori dell’economia digitale alla presenza del commissario Ue per l’Agenda digitale, Neelie Kroes, e del premier Matteo Renzi. “Noi di Sap riteniamo che la digitalizzazione e l’iper-connettività andranno ben oltre le smart cities, l’energia smart o i sistemi di trasporto intelligenti, ma trasformeranno ogni aspetto delle nostre vite. La ‘Networked Economy’ vedrà la digitalizzazione di prodotti e servizi (come nel retailing, col passaggio a relazioni one-to-one col cliente, o nella manifattura, col passaggio dalla produzione di massa alla stampa 3D di prodotti personalizzati on-demand), interazioni machine-to-machine e trasformazioni della vita quotidiana. Perciò è necessario per tutti noi leader dell’industria tecnologica ripensare il nostro business e ridefinire le nostre industrie. L’Europa deve essere paladina di questa trasformazione per favorire la crescita economica e sostenere la competitività nell’era digitale”.

Tuttavia per Tzikakis il progresso digitale non potrà avvenire senza le giuste competenze tra i lavoratori. “La disoccupazione giovanile e il gap nelle competenze digitali in Europa sono la grande sfida. Per noi di Sap è semplicemente inaccettabile che l’Europa si trovi davanti una carenza di 700.000 professionisti dell‘IT mentre quasi 6 milioni di giovani sono senza lavoro. Per questo Sap ha creato Academy Cube, piattaforma di training online, dove lavoriamo con partner dell’industria sviluppando la prossima generazione di talenti. Il nostro obiettivo è formare più di 100.000 giovani e inserirli nel mercato del lavoro. L’Academy Cube è diventato un pilastro della EU Grand Coalition for Digital Jobs che, grazie allo stimolo della Vice presidente Kroes, è stata istituita dalla Commissione europea. Ora chiediamo anche il supporto delle agenzie del lavoro locali”.