Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ufficializzato il Dext

14 Set 2009

Sono mesi oramai che cerchiamo di avvistare il primo smartphone
Android della compagnia americana Motorola di cui avemmo le prime
notizie più di due anni fa, ed il fatidico giorno sembra essere
giunto visto che Motorola ha ufficializzato il Dext (questo il nome
europeo), suo primo device basato su piattaforma Android che
debutterà non solo nel Vecchio Continente ma anche negli States
dove si chiamerà, però, Cliq (il nome in codice era
Morrison).

Si tratta di un terminale munito di tastiera scorrevole
lateralmente, come il primo HTC Android (il G1/Dream), e di uno
schermo touch da 3,1” (7,9 cm) per una risoluzione di 320 x 480
pixel (HVGA). Dext includerà anche una fotocamera digitale da 5
Megapixels oltre che una presa jack audio da 3,5mm, e la sua
batteria da 1.420 mAh offrirà un'autonomia di 6 ore in
comunicazione. Tra i vantaggi inclusi nel nuovo device Android di
Motorola notiamo un sensore di prossimità e uno di luminosità che
faranno compagnia ad un processore Qualcomm MSM7201A da 528 Mhz ed
a 256 MB di RAM/512 MB di ROM.

Le altre caratteristiche saranno quelle ormai standard sugli
smartphones: Bluetooth, Wi-Fi, 3G, GPS, connettore microUSB, porta
microSD.

Il Motorola Dext verrà rilasciato in commercio con la versione 1.5
(Cupcake) del sistema operativo di Google e consentirà in nativo
la sincronizzazione con un server Exchange.
Come l'HTC Hero con la sua interfaccia Sense, il Motorola Dext
godrà di un'interfaccia appositamente sviluppata per lui e
chiamata Motorola Blur, UI che proporrà l'integrazione di
social network come Facebook, Twitter e MySpace, di widgets per
interagire con i propri contatti, e di una funzione che consentirà
di ritrovare il proprio cellulare in caso di smarrimento o
furto.

Il primo Motorola Android based verrà proposto sul mercato in due
colorazioni (nera o titanio) e verrà commercializzato in Europa a
partire da fine ottobre.

I commenti sono chiusi.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link