Ultrabroadband: a Trento incentivi anche per i professionisti - CorCom

BANDA ULTRALARGA

Ultrabroadband: a Trento incentivi anche per i professionisti

Approvata la proposta del vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi. il contributo pubblico, sottoforma di compensazione d’imposta, fino a 8mila euro per ogni richiedente

11 Set 2016

A.S.

La Provincia di Trento estende anche ai professionisti titolari di partite Iva l’incentivo per l’accesso alla banda ultralarga, finora e da un anno e mezzo riservato alle imprese locali. Lo ha deciso la giunta provinciale, approvando le proposta di Alessandro Olivi (nella foto), vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico e al Lavoro.

Ricevuto il parere favolevole dalla commissione consiliare, il provvedimento estende il contributo pubblico su una spesa ammessa non inferiore a mille euro e non superiore a 16mila, con una compensazione di imposta nella misura massima del 50%, quindi fino a 8.000 euro per singolo richiedente.

“Sappiamo che l’accesso all’internet veloce è un fattore importante di competitività – sottolinea Olivi – per le imprese ma anche per i liberi professionisti. Mettere in rete il mondo delle professioni significa imprimere uno slancio importante all’economia e al lavoro“.

Le domande potranno essere presentate dal 1 gennaio al 30 aprile di ogni anno, con riferimento a spese sostenute a partire dai 18 mesi precedenti la presentazione della domanda. Solo per quest’anno, in deroga a questi termini, le domande potranno essere presentate entro il 31 dicembre, con riferimento a spese sostenute a partire dal 13 aprile 2015.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
alessandro olivi