Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL TAKEOVER

Un algoritmo per gli investimenti: a Mediobanca il 69% di Ram

Il gruppo raggiunge l’accordo per rilevare la quota di maggioranza della società svizzera specializzata nell’utilizzo dell’intelligenza artificiale in campo finanziario. Il Ceo Alberto Nagel: “Lavoriamo all’avvio di un centro d’innovazione e di generazione di nuove idee”

24 Nov 2017

A. S.

giornalista

Mediobanca si prende il 69% di Ram Active investments, dando vita a una partnership strategica per l’utilizzo degli algoritmi nel settore finanziario, per l’individuazione e la gestione degli investimenti. La società svizzera opera dal 207 dalla sua sede di Ginevra ed è uno dei principali gestori sistematici europei. “RAM AI – si legge in una nota di Mediobanca – continuerà a gestire l’operatività quotidiana e manterrà la propria indipendenza organizzativa, potendo altresì beneficiare di una solida struttura istituzionale, dell’apporto di seed capital di lungo termine che contribuirà a promuovere l’innovazione e la ricerca e di un più ampio network distributivo in Europa”. Secondo l’accordo, i tre partner fondatori della società svizzera, Thomas de Saint-Seine, Maxime Botti ed Emmanuel Hauptmann manterranno una partecipazione significativa nella Società e rimarranno impegnati nel suo sviluppo almeno per i prossimi dieci anni. In aggiunta, ogni partner reinvestirà una porzione significativa dei proventi della transazione nei fondi della Società. Quanto al gruppo Reyl, socio storico e investitore istituzionale di Ram AI, manterrà una quota del 7,5% nella società e continuerà ad operare come partner e anchor investor nei prodotti della Società.

“Siamo entusiasti di questa nuova fase di sviluppo di Ram AI – commenta Thomas de Saint-Seine, Ceo di Ram AI – Mediobanca è un eccellente partner per la Società sia da un punto di vista culturale che di sinergie distributive. La partnership metterà a disposizione ulteriori risorse operative ed un apporto di seed capital che aiuterà a promuovere l’innovazione e la ricerca in Ram AI, allo stesso tempo preservando la nostra indipendenza e cultura peculiare. Il nostro obiettivo è continuare ad offrire diverse soluzioni di investimento ai nostri investitori, generando solidi rendimenti risk-adjusted basati su comprovate filosofie d’investimento”.

“Il piano strategico approvato nel novembre 2016 ha definito una chiara accelerazione nel nostro riposizionamento – sottolinea Alberto Nagel, Ceo di Mediobanca – attraverso la creazione e lo sviluppo di una piattaforma di Asset Management. Nell’ambito di questo piano Mediobanca è fortemente impegnata nella creazione e sviluppo di un business di alternative asset management, attraverso la creazione di partnership strategiche con selezionati operatori dotati di team di gestione di qualità, ottimi track record e piattaforme scalabili. Ram AI è particolarmente qualificata per integrare la piattaforma di Mediobanca e diventare la base per lo sviluppo di strategie sistematiche di gruppo ed un centro di innovazione e di generazione di nuove idee d’investimento. Inoltre Ram AI darà un contributo di scala alla nostra piattaforma alternative, amplierà il portafoglio prodotti con strategie equity ed è eccezionalmente posizionata per beneficiare di sinergie di cross selling, network distributivo e complementarietà geografica”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3