Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Una poltrona per due al vertice di Ibm Italia

La filiale italiana di Big Blue ha nominato Nicola Ciniero Ad e direttore generale. Luciano Martucci resta presidente.

28 Mag 2009

Si “sdoppia” il vertice: di Ibm Italia. La filiale italiana di
Big Blue ha nominato oggi Nicola Ciniero Amministratore delegato e
Direttore generale, mentre Luciano Martucci, che finora era stato
anche Ad, mantiene la carica di Presidente.

Laureato in Legge alla Statale di Milano, Ciniero ha una lunga
esperienza manageriale di vertice maturata in Italia e
all’estero.
Dopo Hp, Whirlpool Europe e Digital Equipment, nel 1997 entra in
Compaq Computer come Deputy General Manager per assumere dal 1999
al 2002, il ruolo di Amministratore Delegato che. Nel 2003 è
chiamato da Ibm a guidare il Communication Sector che riunisce i
mercati Tlc utilities e media.
Dopo un’esperienza esterna nel private equity, nel gennaio 2008
Ciniero diventa General Manager Sales di Ibm Italia.

Luciano Martucci, invece, è stato nominato presidente e
Amministratore delegato di Ibm Italia il 17 ottobre del 2007, in
sostituzione di Andrea Pontremoli, che aveva lasciato l’azienda
per seguire altri progetti.
Laureato in Matematica a Roma, Martucci è in Ibm dal 1970.
Direttore prodotti in Italia dal 1990 al 1993, nel periodo 1994-96
è a Londra, alla guida di una struttura paneuropea con laboratorio
di sviluppo a Dublino focalizzata sulle soluzioni bancarie. A
partire dal 1997 è a capo del Financial Services Sector per la
South Region (Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Turchia e
Israele) e nel 2005 guida da Madrid l’area europea del Sud-Ovest
in qualità di vice president Sales Sectors.
Diventa general manager sales di Ibm Italia nel 2006 e poi, nel
2007, Ad.