IL CASO

United Airlines, sistema informatico fuori uso: bloccati tutti i voli per 90 minuti

La compagnia americana si scusa su Twitter: “Problema sul sistema di gestione dei passeggeri”. Il disservizio, prima limitato agli Usa, si è rapidamente esteso al resto del mondo: a terra 3.500 aerei. Tra le ipotesi una perdita totale di connettività

08 Lug 2015

A.S.

united-airlines-150708160357

United Airlines ha bloccato la propria flotta per più di 90 minuti, inizialmente negli Stati Uniti e poi nel resto del mondo, a causa di problemi al sistema informatico. A riferirlo è la Cnbc, citando un’informativa della Federal Aviation Administration, l’autorità americana per l’aviazione civile, che parla di circa 3.500 aerei rimasti a terra.

“Stiamo lavorando per risolvere il problema con il sistema di gestione passeggeri e ci scusiamo per l’inconveniente”, aveva scritto a acldo attraverso il proprio account Twitter la compagnia statunitense con base a Chicago.

Intanto sui social si sono moltiplicate le fotografie scattate dai viaggiatori negli aeroporti Usa, in cui si vedono i display delle partenze con i voli bloccati. Per il momento non si conoscono le cause del problema, che ha riguardato l’intera rete United Airlines negli Usa, con la perdita di connettività dell’intera rete dell’azienda, e non si può escludere che si sia trattato dell’attacco di un hacker.