Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Usa, si dimette il capo dell’anti-cyberterrorismo

Randy Vickers lascia il ministero per la Sicurezza Interna. Sulla decisione pesano i recenti attacchi contro le reti del governo americano da parte di Anonymous

26 Lug 2011

Un alto responsabile del ministero Usa per la Sicurezza interna,
incaricato di difendere il governo americano da eventuali attacchi
informatici, ha rassegnato ieri le sue dimissioni. Randy Vickers ha
lasciato le sue funzioni di direttore del ramo operativo della
divisione di cyber-sicurezza del ministero della Sicurezza interna.
La decisione è stata annunciata con una mail diretta a tutti i
membri del personale. Il sito Information Weeks, che ha rivelato
per primo la notizia delle dimissioni di Randy Wickers, ha riferito
che esse hanno fatto seguito ad una serie di attacchi informatici
contro le reti del governo americano da parte di alcuni gruppi di
pirati come Lulz Security e Anonymous.