Vaticano, la canonizzazione sbarca in 3D in 100 cinema

La prima mondiale dell’evento, gratis e in diretta, resa possibile grazie alla collaborazione tra Open Sky Cinema con un network di 450 sale in Italia e 1300 in Europa dotate di parabola e ricevitore sat

24 Apr 2014

L.M.

La diretta della canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II verso tutti i cinema del mondo, in 2D e 3D, parte da Vicenza. Lo straordinario evento, che il 27 aprile in Piazza San Pietro segnerà anche una tappa fondamentale nella storia dell’utilizzo delle nuove tecnologie per la televisione e per il cinema, sarà appunto visibile in diretta, oltre che su Sky, anche in oltre 100 cinema italiani e più di 500 in tutto il mondo in forma del tutto gratuita. E questa prima mondiale assoluta sarà resa possibile dall’ormai consolidata collaborazione tra la società vicentina Open Sky Cinema con un network di 450 sale in Italia (1300 in Europa), dotate di parabola e ricevitore sat, e la casa di distribuzione Nexo Digital, con l’altro partner tecnologico Sensio Technologies.

Attraverso l’evento del 27 aprile, la sala cinematografica sperimenta dunque una nuova esperienza, offrendo un contenuto alternativo ai film, mentre Open Sky Cinema si conferma attore del cambiamento digitale dei cinema grazie alla sua tecnologia di gestione e di controllo. Va infatti sottolineato che Open Sky Cinema trasmetterà il cosiddetto “segnale di testa”, quello originato direttamente da Piazza San Pietro, per essere poi trasmesso verso la rete mondiale dei cinema collegati via satellite.

Peraltro la società veneta ha esperienza in materia: nel 2013 ha trasmesso via satellite nelle sale collegate 253 film e 53 eventi live. E nei primi mesi del 2014 il traffico è ulteriormente incrementato grazie alla velocità della distribuzione e alla disponibilità di contenuti alternativi (opera, teatro, concerti musicali, sport).

WHITEPAPER
Tracciabilità e sostenibilità: la filiera 4.0 dell’Oleificio Zucchi sceglie l’innovazione digitale
Smart agrifood
Turismo/Hospitality/Food

In generale la canonizzazione dei due Papi sarà un avvenimento epocale per il dispiegamento di tecnologie al servizio dell’evento, ripreso in HD, 3D e 4K Ultra HD.

“È stato un percorso complesso e a volte difficile – ha spiegato monsignor Dario Viganò, direttore del Centro Televisivo Vaticano (Ctv) – ma le nuove tecnologie comunicative sono insieme una sfida e un’opportunità”. Ricordando che l’idea è nata a ottobre 2013, Viganò ha spiegato che la cerimonia sarà trasmessa in HD dal Ctv, mentre, grazie alla collaborazione con Sky, andrà in onda sui canali 3D di Sky in Italia, Regno Unito e Germania, che per l’occasione saranno visibili a tutti gli abbonati Sky HD.

Inoltre i due Papi avranno l’onore di sperimentare il 4K, il formato emergente per la televisione digitale, il cinema digitale e la computer grafica, che garantisce allo spettatore immagini ad elevatissima definizione. L’evento ripreso in questo formato grazie all’esperienza di Dbw Communication sarà trasmesso in diretta in forma privata presso l’Aula Paolo VI in Vaticano. Sempre lo stesso evento, verrà trasmesso in diretta mondiale in Alta Definizione grazie ai nove satelliti mobilitati da Eutelsat per l’occasione.