Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

M&A

Verizon-Yahoo: pronti a saltare 2.100 posti di lavoro

Il taglio previsto con il completamento dell’acquisizione da 4,48 mld di dollari. Obiettivo la creazione del gruppo Oath che racchiuderà tutti i brand legati ai servizi digitali. La prossima settimana l’addio del Ceo Marissa Mayer

09 Giu 2017

Sono 2mila i posti di lavoro che salteranno con il completamento dell’acquisizione da 4,48 mld di dollari di Yahoo da parte di Verizon Communications, atteso per la prossima settimana. L’operazione di M&A prevede la fusione di Aol (controllata di Verizon) e Yahoo in una nuova società dal nome di Oath che racchiuderà tutti i marchi legati all’offerta di servizi digitali.

I tagli rappresentano circa il 15% della forza lavoro delle due unit. Una gran parte di essi riguarderanno uffici in California e altri in sedi extra-Usa. Verizon prevede di lasciare a casa fino a mille persone.

Gli azionisti di Yahoo ieri hanno votato l’ok alla vendita dell’azienda: la finalizzazione è incalendario per martedì prossimo.

Secondo gli esperti, eventuali tagli del personale non sarebbero una sorpresa, visto che ci sono molte sovrapposizioni, soprattutto nelle divisioni risorse umane, finanza, marketing e amministrazione. La riunione dei soci, indetta per approvare l’accordo, si terrà domani e con ogni probabilita’ gli azionisti daranno il via libera alla fusione da 4,5 miliardi di dollari, che sancira’ la fine di Yahoo cosi’ come e’ stata conosciuta negli ultimi 22 anni. E’ inoltre probabile che l’amministratore delegato di Yahoo, Marissa Mayer, lascerà la societa’ una volta che l’accordo sarà chiuso.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
aol
V
verizon communications
Y
Yahoo

Articolo 1 di 3