Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

IL BILANCIO

Vetrya, conti in crescita: spinta da soluzioni digital e internazionalizzazione

Il 2018 si chiude con ricavi a 59 milioni (+1%). Ebitda in salita dell’11,6% a quota 7,65 milioni grazie all’efficientamento determinato alla riorganizzazione interna

29 Mar 2019

F. Me

Crescono i conti di Vetrya. Nel 2018 il gruppo ha registrato ricavi netti consolidati pari a 59,36 milioni di euro (in crescita del 1% rispetto ai 58,78 milioni di euro dell’esercizio precedente), in virtù dell’aumento di clienti, servizi innovativi, soluzioni digital, progetti e politica di internazionalizzazione della propria offerta.

Il margine operativo lordo consolidato (ebitda) si attesta nel 2018 a 7,65 milioni di euro, con un incremento del 11,6% rispetto ai 6,76 milioni di euro registrati nel 2017 grazie all’efficientamento dovuto alla riorganizzazione interna. L’ebit consolidato si è attestato a 4,04 milioni di euro (+5% rispetto ai 3,83 milioni del 2017).

Il risultato netto consolidato è pari nel 2018 a 3,04 milioni di Euro. Il cda ha proposto di non distribuire utili e di riportarli a utile a nuovo.

La posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2018 è negativa per 3,36 rispetto ai 6,62 milioni di euro al 31 dicembre 2017 mentre il patrimonio è pari a 20,02 milioni di euro (circa 18,04 milioni al 31 dicembre 2017). L’incremento è dovuto all’utile dell’anno.

Il cda ha deliberato anche di proporre all’assemblea dei portatori di warrant e all’assemblea straordinaria degli azionisti la proroga del termine finale di esercizio dei “Warrant Vetrya 2016-2019” e di modificare l’attuale regolamento.

Si prevede l’estensione del termine di scadenza dal 27 maggio 2019 al 27 maggio 2021, introducendo i seguenti altri due periodi di esercizio: quarto periodo di esercizio, inteso come il periodo ricompreso tra il 13 maggio 2020 al 27 maggio 2020 compresi; quinto periodo di esercizio, inteso come il periodo ricompreso tra il 13 maggio 2021 al 27 maggio 2021 compresi.

Il prezzo di esercizio rimarrà invariato rispetto al prezzo di esercizio previsto per il terzo periodo di esercizio, ossia pari a euro 7,99 per ciascuna azione di compendio sottoscritta con l’esercizio dei warrant.

Se gli azionisti approveranno la proposta di modifica il termine ultimo per la sottoscrizione dell’aumento di capitale a servizio dell’esercizio dei warrant, deliberato dall’assemblea degli azionisti del 6 aprile 2016, dovrà intendersi automaticamente prorogato alla data ultima per l’esercizio del diritto a questi connessi.

Il cda ha infine deliberato di convocare per il giorno 29 aprile 2019 l’assemblea ordinaria degli azionisti per deliberare sull’approvazione del bilancio di esercizio al 31 dicembre 2018 e presentazione del bilancio consolidato della Società al 31 dicembre 2018, nonché  l’Assemblea straordinaria degli azionisti e l’Assemblea dei portatori dei warrant – quest’ultima da tenersi precedentemente all’Assemblea straordinaria degli azionisti – per deliberare in merito alle proposte di modifica del regolamento warrant.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

V
vetrya

Articolo 1 di 5