Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Via alle Energy Solutions

20 Nov 2009

Nokia Siemens Networks ha presentato le nuove Energy Solutions
pensate per ridurre sia i costi operativi sia i consumi energetici
delle reti telco grazie all'impiego di una tecnologia altamente
efficiente e all'utilizzo di energia rinnovabile.

“Questo annuncio rappresenta un importante traguardo
nell'ambito della strategia che ci vede impegnati a favorire
uno sviluppo efficiente e sostenibile del nostro settore”, ha
sottolineato Alessandro Di Salvo, Head of Sales and Technology
Region South, Nokia Siemens Networks Italia. “Quella che abbiamo
presentato è la prima offerta di questo genere destinata agli
operatori di reti telco legacy e di nuova installazione. La
proposta contiene tutti gli elementi necessari per ridurre
sensibilmente i consumi energetici e per supportare il passaggio
verso le energie rinnovabili”.

Le Energy Solutions di Nokia Siemens Networks comprendono sei
elementi che combinano prodotti e servizi: Energy Efficiency
Consulting, Green Energy Control, Energy Modernization, Off-Grid
Site Solution, Bad-Grid Site Solution ed Energy Opex
Management.

Ciascun elemento che compone l'offerta si rivolge a specifiche
aree dei consumi, della gestione o del sourcing dell'energia, e
si basa su tecnologie chiave come, ad esempio, un sistema di
controllo intelligente con funzioni di monitoraggio remoto per
qualsiasi fonte energetica. Questo sistema gestisce le operazioni
di carica ed esaurimento della batteria favorendo maggiori risparmi
di combustibile, permettendo, inoltre, la raccolta e l'analisi
dei dati remoti.

Nel settore delle comunicazioni l'energia costituisce una
percentuale importante dei costi operativi di un service provider;
nei mercati maturi arriva a pesare per il 10% circa, mentre in
quelli emergenti può oscillare tranquillamente anche fra il 15% e
il 30%.

Le Energy Solutions di Nokia Siemens Networks favoriscono la
riduzione dei consumi grazie a una gestione ottimizzata del
fabbisogno energetico da parte dei vari siti, ad esempio, delle
base station mobili; consentono, inoltre, una espansione efficiente
e redditizia delle reti in zone rurali e remote eliminando la
necessità di ricorrere a generatori diesel, e offrendo una
soluzione più vantaggiosa a livello sia economico che ambientale
per estendere la connettività.

A livello internazionale sono già disponibili referenze clienti e
in Italia sono in corso alcuni test. I Service Provider apprezzano
la soluzione per siti off-grid di Nokia Siemens Networks che
utilizza energia solare per consentire ai residenti di zone rurali
o remote di fruire di servizi di comunicazione accessibili. Sono
molti i clienti che stanno dimostrando grande interesse verso la
possibilità di risparmiare sull'energia; al riguardo Nokia
Siemens Networks è motivata dagli eccellenti feedback che riceve
dalle implementazioni pilota già completate.(3)

L'Italia è uno dei Paesi più adatti all'implementazione
di queste soluzioni innovative, apportando un contributo
significativo allo sviluppo sostenibile del settore telco.
Nokia Siemens Networks ha installato più di 390 siti che
utilizzano energia rinnovabile in 25 Paesi fra Asia-Pacifico, Cina,
Europa, Medio Oriente, Africa e America Latina. La sua Flexi
Multiradio Base Station vanta il minor consumo energetico ad oggi
disponibile sul mercato.(4)

“Per il nostro settore migliorare i livelli di efficienza
energetica è un aspetto vitale – un approccio giusto da un punto
di vista sia sociale che industriale. Nei prossimi due anni
intendiamo continuare a focalizzarci sull'implementazione di
siti remoti, proprio a supporto di una maggiore efficienza”, ha
affermato Gabriele Marabini , Efficient and Green Solution Manager
per la regione Sud Europa di Nokia Siemens Networks. “Il nuovo
portafoglio Energy Solutions permette di ridurre il Total Cost of
Ownership, è di facile implementazione, ha un ciclo di vita molto
lungo e un periodo di rientro dell'investimento stimato in 3-5
anni”.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link