Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Vince il premio “Di padre in figlio”

10 Dic 2009

Zucchetti SpA ha vinto l'edizione 2009 del premio "Di
padre in figlio – il gusto di fare impresa", ideato da Iperion
Corporate Finance e promosso dalla Camera di Commercio Monza
Brianza e dalla Camera di Commercio di Milano, con il contributo
tecnico di Banca Albertini Syz e Deloitte, con il supporto
scientifico di ALTIS e ASAM dell'Università Cattolica del
Sacro Cuore e AIDAF (Associazione Italiana delle Aziende
Familiari). L'edizione 2008 del premio era stata vinta dalla
mantovana Trerè, guidata da Marco Rendini, figlio del fondatore
Luigi Rendini.

Zucchetti, società fondata nel 1978 e attiva nello sviluppo di
soluzioni software, hardware e servizi innovativi, è nata da
un'intuizione di Domenico Zucchetti, commercialista, che
sviluppava un software di facile utilizzo pensato per i
professionisti. Oggi la società – guidata da Alessandro (35 anni),
presidente della capogruppo Zucchetti Group SpA e da Cristina
Zucchetti (38 anni), responsabile Marketing e Comunicazione e dal
2008 Presidente della Zucchetti S.p.A. – con uno staff di oltre
1.800 unità, offre soluzioni informatiche per aziende di ogni
dimensione e settore, professionisti e Pubblica
Amministrazione.

Zucchetti è stata selezionata tra le dieci aziende finaliste:
Alcea S.r.l.; Feralpi Siderurgica S.p.A.; F.I.L.A. Fabbrica
Italiana Lapis e Affini S.p.A.; Giovanardi S.p.A.; Kerakoll S.p.A.;
Oppent S.p.A.; Rottapharm S.p.A.; T.A.L. Tubi Acciaio Lombarda
S.p.A.; Terruzzi Fercalx S.p.A..

"Siamo davvero felici di questo riconoscimento – dichiarano
Alessandro e Cristina Zucchetti – e ringraziamo vivamente la giuria
che ci ha scelti. Il tema del passaggio generazionale è, in
effetti, estremamente importante e delicato. Dobbiamo, però, dire
che nel nostro caso tutto è stato più semplice, perché abbiamo
avuto come insegnanti un grande papà e tanti bravi collaboratori
che lavorano con passione e sentono l'azienda come
propria".

"La Camera di commercio – ha dichiarato Carlo Sangalli,
presidente della Camera di commercio di Milano – è attenta ad
investire sulle imprese per la vera ricchezza del territorio, il
capitale umano. A partire dalle imprese di famiglia che durano
diverse generazioni e che caratterizzano il tessuto economico
milanese ma anche lombardo e nazionale. Ecco perché siamo
impegnati a sostenere questa importante risorsa, con un occhio di
riguardo ai giovani, a chi ha idee forti per lo sviluppo di domani,
a chi sa mettersi in gioco e sa accettare sfide importanti. Un
prezioso elemento di crescita e di prospettiva per tutto il
territorio.