Visa, intelligenza artificiale in campo per l'efficienza delle transazioni - CorCom

INNOVAZIONE

Visa, intelligenza artificiale in campo per l’efficienza delle transazioni

La funzionalità Smarter Stip interviene in tempo reale quando avvengono interruzioni o ritardi nel servizio, per evitare che i pagamenti siano negati ai consumatori e per tutelare i commercianti

27 Ago 2020

Antonio Dini

Visa ha presentato una funzionalità, chiamata Smarter Stip, che utilizza in tempo reale l’intelligenza artificiale per ridurre il numero di transazioni negate ai consumatori quando avvengono interruzioni o ritardi nel servizio e per tutelare i commercianti dalla perdita di fatturato dovuta alle transazioni non riuscite.

Basandosi sul deep learning e analizzando le transazioni passate, la funzione Smarter Stip (una evoluzione della funzione Stand-in Processing) è in grado di generare decisioni informate e accettare o rifiutare le transazioni per conto degli emittenti, indipendentemente dal fatto che i sistemi siano online o offline. Visa offre già da tempo alcuni servizi per prevenire le frodi utilizzando l’intelligenza artificiale e le reti neurali. Smarter Stip si inserisce in questo contesto e secondo la società rappresenta la prima di una serie di soluzioni basate sull’intelligenza artificiale destinate a VisaNet, la rete globale di pagamenti elettronici di Visa.

“I consumatori – ha detto Jack Forestell, vicepresidente esecutivo e Chief Product Officer di Visa – si aspettano un accesso immediato e continuativo alle proprie risorse economiche: non rispondere a questa aspettativa può essere costoso. La funzione Stand-in Processing è sempre stata una garanzia fondamentale per i nostri clienti, che ci permette di supportarli anche quando si verifica un imprevisto. Integrandola con l’intelligenza artificiale, questa soluzione diventa ancora più intelligente, potente e dinamica”.

WEBINAR
Promuovere la digitalizzazione nell'Healthcare: strumenti e network per l’innovazione
Digital Transformation
Open Innovation

L’adozione di Smarter Stip è già in corso: disponibile a partire da ottobre 2020, ha una serie di clienti di Visa che stanno implementando la soluzione. “Siamo molto lieti – ha detto Stefan Uebelhart, responsabile di Ubs Card Center – di lanciare il servizio Smarter Stip di Visa, poiché si tratta di un esempio in cui la collaborazione, le tecnologie di trasformazione e l’innovazione si uniscono per offrire un’esperienza migliore ai nostri titolari di carta. Nel nostro obiettivo di costruire un futuro migliore per i nostri clienti consideriamo Visa un partner prezioso e intendiamo lavorare insieme nell’ambito dell’innovazione».

Il nuovo servizio Smarter Stip di Visa utilizza il deep learning per analizzare le transazioni passate. Pertanto, la decisione relativa alla transazione fornita dalla funzione Smarter Stip si basa su informazioni specifiche derivate dal comportamento di acquisto passato del titolare della carta, anziché solo su regole statiche applicate a un intero portfolio di carte. Con questo livello aggiuntivo di elaborazione Visa è in grado di fornire una valutazione della singola transazione che rispecchia più fedelmente il processo decisionale dell’emittente stesso, con la possibilità secondo la società di ridurre in alcuni casi fino al 50% il rifiuto di una transazione al titolare della carta.

“L’intelligenza artificiale – ha detto Rajat Taneja, presidente dell’area tecnologia di Rajat Taneja– è una delle tecnologie più rivoluzionarie del nostro tempo, in quanto ci dà la possibilità di creare prodotti basati su dati che offrono nuovi livelli di conoscenza e personalizzazione. Grazie ad un database di informazioni tra i più ampi e ricchi al mondo, Visa è in grado di sviluppare su vasta scala il pieno potenziale dell’intelligenza artificiale per i clienti e i titolari di carte”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3