Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'INIZIATIVA

VMware scommette sulla leadership femminile e investe 15 milioni

L’azienda di software sostiene l’Innovation Lab della Stanford Univeristy per attività di ricerca e di sostegno alle donne nell’accesso ai ruoli apicali. Verrà studiato il ruolo dei social network nella diffusione di pregiudizi di genere e monitorata la carriera educativa e professionale di un gruppo di ragazze

25 Mag 2018

Giorgia Pacino

Un laboratorio al femminile, che aiuti le donne a crescere nei ruoli di potere. VMware Women’s Leadership Innovation Lab è il laboratorio pensato per migliorare la rappresentanza femminile nelle posizioni di responsabilità. VMwarem, azienda di software con 500 mila clienti nel mondo, ha deciso di investire nel progetto donando 15 milioni di dollari al laboratorio della Stanford University.

Il laboratorio si concentra sull’eliminazione delle barriere all’accesso delle donne ai vertici delle organizzazioni, nonché sulla sperimentazione attiva di soluzioni. La ricerca si focalizzerà ad esempio sulla diagnosi dei meccanismi specifici di bias per le donne di colore. Sarà approfondito il ruolo dei social network nella diffusione di pregiudizi nell’accesso delle donne a ruoli critici e verrà condotto uno studio sulla carriera femminile nelle materie ingegneristiche. Un focus a lungo termine, infine, sarà dedicato alle ragazze delle scuole superiori: verranno loro forniti strumenti per aumentare l’identità e la resilienza della leadership e sarà monitorato il loro percorso educativo e professionale.

“Attraverso il rafforzamento della relazione con la Stanford University e la creazione del Lab, VMware consolida il proprio impegno per l’uguaglianza di genere come imperativo aziendale, rafforzare la leadership delle donne e creare soluzioni basate sull’evidenza per donne di ogni estrazione”, ha detto Betsy Sutter, chief people officer di VMware. “VMware è lieta di collaborare con la Stanford University e di accelerare la condivisione delle conoscenze tra industria e università nella ricerca per la leadership delle donne in azienda”.

Il Lab include un programma di affiliazioni industriali con oltre 40 aziende impegnate a tradurre la ricerca in azioni concrete. La donazione di 15 milioni di dollari servirà anche ad accelerare il programma “Seeds of Change”, in cui VMware ha investito un milione e mezzo nel 2016 per fornire alle liceali competenze e strumenti per perseverare nel cambiamento.

“Il Lab lavorerà per promuovere la leadership femminile e massimizzare il talento nella tecnologia”, ha assicurato Shelley Correll, professore di sociologia alla Stanford University e direttore del laboratorio.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5