Vodafone, l'Italia inverte la curva. Colao: "Mercato in miglioramento" - CorCom

LA TRIMESTRALE

Vodafone, l’Italia inverte la curva. Colao: “Mercato in miglioramento”

Anche in Germania e Inghilterra segnali positivi: si ferma il trend in declino. Risultati globali in linea con le attese: ricavi a 10,2 miliardi di sterline. In crescita i ricavi in Africa, Middle East e Asia pacifico (+4,7%)

25 Lug 2014

A.S.

Ricavi per 10,2 miliardi di sterline, leggermente inferiori alle attese che erano di 10,35 miliardi, Registrando una crescita del 6,2%, e un -4,4% su basi omogenee. Sono i risultati finanziari di Vodafone group nel primo trimestre fiscale 2014 che si è chiuso alla fine di giugno.

Scendono i ricavi da servizi (-4,2% organico a 9,45 miliardi), che risentono in particolare del -7,9% (su basi omogenee) in Europa contro un +4,7% in Africa, Middle East e Asia Pacifico. India (+10,3%) e Turchia (+3,7%) sono i mercati che esprimono le tendenze migliori per il gruppo. Rispetto alla situazione complessiva in Europa Vodafone registra che “nonostante la competizione e la regolazione continui a creare uno scenario operativo difficile – spiega l’azienda in una nota – la nostra perfomance in diversi mercati sta iniziando a dimostrare segni di stabilizzazione trimestre su trimestre. La crescita di contratti nel mobile e di utenti del fisso vista nella seconda metà dell’anno finanziario ha continuato, e abbiamo fato ulteriori passi per implementare la nostra strategia di comunicazione unificata in Germania, Italia, Spagna, Irlanda e Portogallo”.

Vodafone registra inoltre “forti progressi – si legge in una nota dell’azienda – sul progetto Srping, con il 4G diffuso sul 52% del mercato europeo con 6,7 milioni di utenti e il traffico dati del gruppo salito del 73% anno su anno”.

“L’anno è partito in linea con le attese della società e ci sono stati miglioramenti in alcuni mercati europei, dove l’interesse dei consumatori per il 4G sta crescendo” afferma Vittorio Colao, chief executive del gruppo, riferendosi a un miglioramento della situazione in Germania, Italia e Inghilterra. Proprio in Italia si ferma il trend negativo dei ricavi, che rimangono stabili rispetto al trimestre precedente, e che a 1,3 miliardi di euro registrano un -16% rispetto all’anno precedente. “Il lieve miglioramento di tendenza riflette l’impatto del rialzo dei prezzi verso la fine del trimestre precedente e le continue attivazioni nette di clienti – prosegue il comunicato – Il fisso è tornato a crescere ed è iniziato il ‘roll-out’ della fiber-to-the-cabinet”.

Sui risultati del gruppo nel primo trimestre 2014 hanno inoltre pesato i cambi nella regolamentazione del settore, in particolare in Sud Africa, e la debolezza della domanda in alcune aree europee, tra cui la Spagna.

Vodafone conferma le previsioni per l’anno finanziario 2015.

Argomenti trattati

Approfondimenti

T
trimestrale
V
vittorio colao
V
Vodafone