Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Vodafone pensa “green”: a Milano l’eco-village

Investimento da 300 milioni di euro per il complesso eco-tecnologico Vodafone Village. Avrà un giardino fotovoltaico: l’energia solare sarà utilizzata per la produzione di energia elettrica

27 Nov 2009

Vodafone pensa – e costruisce – verde. L’Ad della filiale
italiana, Paolo Bertoluzzo, ha presentato oggi al presidente della
Regione Lombardia, Roberto Formigoni, il progetto di realizzazione
del Vodafone Village, il complesso eco-tecnologico di circa 67.000
mq  che ospiterà i 3mila dipendenti della sede milanese di
Vodafone Italia.
Il complesso costituirà un esempio di recupero di una vasta area
industriale dismessa e di creazione di nuovi luoghi di lavoro
pensati e realizzati in funzione della più alta efficienza ed
elasticità di utilizzo degli spazi, dell’elevato comfort e
qualità degli ambienti di lavoro, di sostenibilità in termini di
tecnologia applicata e materiali utilizzati.
Circa 300 milioni di euro di investimenti per la realizzazione dei
nuovi uffici che verranno realizzati dalla società Real Estate
Center S.r.l . La nuova sede, nella quale convergeranno le attuali
15 sedi di Vodafone nel milanese,  si trova nell’area
Lorenteggio-Corsico, adiacente agli attuali siti Vodafone Italia, e
sarà costituita da tre torri adibite ad uffici e da un quarto
edificio destinato a spazi collettivi.

Il complesso edilizio, raccogliendo la sfida lanciata dal
Presidente Roberto Formigoni con il ‘Piano per una Lombardia
sostenibile’, garantisce un elevato grado di eco-sostenibilità.
Nella progettazione e realizzazione degli edifici verrà dedicata
particolare attenzione a tutti quei parametri che consentono
consumi efficienti di risorse idriche ed energetiche, riducendo le
emissioni in atmosfera e valorizzando l’impiego di materiali di
costruzione eco-compatibili.
Complessivamente con l’insediamento milanese di Vodafone Italia
sara’ piu’ che dimezzata la quantita’ di CO2 prodotta.
“L’impegno di Vodafone Italia per l’economia del Paese – –
passa anche attraverso investimenti come questo che creano valore
per il territorio e per la società. Vodafone Village e’ stato
costruito per le nostre Persone, per i nostri Clienti che porteremo
in azienda e con particolare attenzione al rispetto dell’ambiente
– commenta Bertoluzzo -. Si tratta di uno dei maggiori investimenti
privati per la realizzazione di uffici a Milano e nell’intera
Lombardia ma e’ anche un esempio di architettura eco-compatibile
che garantisce elevati standard di comfort per i dipendenti nella
loro quotidianità lavorativa. Vodafone Village fa parte di un
piu’ ampio programma di riqualificazione di molti degli edifici
su tutto il territorio nazionale e rappresenta il più grande
investimento immobiliare di Vodafone nel mondo”.

Vodafone Village sarà dotato di un "giardino
fotovoltaico" dove, integrando i pannelli con la tipologia
architettonica del complesso, l'energia solare sarà utilizzata
per la produzione di energia elettrica ausiliaria. 27.000 mq di
superfici vetrate consentiranno di illuminare gli uffici con la
piena luce naturale e con specifiche caratteristiche di efficienza
energetica che permettono di limitare i fabbisogni di energia per
la climatizzazione estiva. Infine l’utilizzo di superfici opache
con materiali dotati di cemento fotocatalitico che permetterà di
abbattere gli inquinanti organici e inorganici presenti
nell’aria.
Nel cantiere lavorano circa 200 addetti e in collaborazione con
l’Asl di Milano (distretto 5) e’ garantito un presidio di
prevenzione sulla sicurezza dei lavoratori.
Il progetto Vodafone Village, avviato a giugno 2008 si concluderà
a dicembre 2011, ad opera degli architetti R.Gantes e R.Morisi
mentre, nei suoi interni, di  Dante O. Benini & Partners
Architects.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link