Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

L'INIZIATIVA DEL CORRIERE DELLE COMUNICAZIONI

Votate Ict!

Nella nuova sezione online Elezioni 2013, per tutta la campagna elettorale, in vista del voto del 24 e 25 febbraio, daremo voce a politici e rappresentanti delle istituzioni, ma anche a imprese, associazioni e cittadini interessati a dare un contributo concreto alla definizione dell’Agenda dell’innovazione. Perché l’innovazione è la strada numero uno per stimolare la competitività e tornare a crescere

18 Gen 2013

Dare voce al settore dell’Ict. E, soprattutto, spingere il futuro esecutivo a considerare l’innovazione la priorità su cui fare leva per spingere la ripresa e rimettere in moto la “macchina” della crescita.

Il Corriere delle Comunicazioni vuole dare il proprio contributo concreto e scende in campo con “Elezioni 2013“, la nuova sezione del sito, online da oggi. Per tutto il periodo della campagna elettorale, in vista del voto del 24 e 25 febbraio, pubblicheremo articoli e approfondimenti sul ruolo che l’Ict può avere per stimolare la competitività dell’Italia, abbattere la spesa pubblica in chiave di spending review, migliorare i servizi a cittadini e imprese, in una parola per innovare l’Italia. E, soprattutto, daremo voce a rappresentanti del mondo politico e istituzionale ma anche a imprese, associazioni e cittadini interessati a dire la loro e a suggerire azioni da intraprendere.

La strada tracciata da Mario Monti con l’Agenda digitale rappresenta senza dubbio un punto di partenza. Ma bisognerà trasformare i progetti in azioni concrete e spingere la nascita di nuove iniziative utili a stimolare la ripresa dell’economia. Il faro dell’Europa resta accesso sul nostro Paese: il commissario Ue all’Agenda digitale Neelie Kroes invita la futura squadra di governo a tenere alta l’attenzione sul digitale affinché l’Italia possa recuperare il terreno perso nei confronti delle economie più tecnologicamente avanzate e possa tornare ad essere protagonista. E per centrare l’obiettivo bisogna essere coraggiosi e guardare lontano.

Per stimolare il dibattito invitiamo gli interessati a scriverci e segnalarci iniziative a redazione@corrierecomunicazioni.it

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
agenda digitale
E
elezioni 2013