Windows 10, aggiornamento fallato? - CorCom

IL BACO

Windows 10, aggiornamento fallato?

Dai forum online degli utenti di Microsoft emergono decine di casi in cui l’upgrade ha mandato in tilt i computer: il sistema operativo risulta “scomparso”

06 Ago 2015

Patrizia Licata

C’è un baco in agguato per chi cerca di aggiornare il proprio sistema operativo Microsoft alla nuova versione Windows 10: alcuni consumatori che hanno fatto partire l’upgrade sul computer sono incappati in un problema software che ha bloccato del tutto il funzionamento del loro laptop o desktop. In pratica, l’installazione del nuovo sistema operativo di Microsoft non viene terminata e invece appare sullo schermo un messaggio di errore che avvisa che il computer “non trova più” il sistema operativo. Alcuni utenti hanno riferito che l’hard disk risultava “vuoto” dopo aver tentato l’upgrade.

Tra gli utenti Microsoft che sono incappati nel temibile baco c’è Randall Keith, managing editor del gruppo Digital for Bay Area News che pubblica la testata SiliconBeat. Keith ha cercato di aggiornare da Windows 7 a Windows 10 il portatile Asus del figlio, quando lo schermo è diventato nero ed è apparso il funesto messaggio di “perdita” del sistema operativo.

Keith ha portato il laptop al negozio Microsoft di Palo Alto e gli è stato proposto di mandare la macchina direttamente alla Microsoft per tentare di recuperare programmi e dati e re-installare Windows 10.

WEBINAR
16 marzo - Scopri come far conoscere il tuo progetto innovativo a oltre 160 CIO!
Digital Transformation
Marketing

Su diversi forum online dedicati ai prodotti Microsoft si trovano notizie di problemi simili: decine gli utenti che hanno tentato l’aggiornamento a Windows 10 finendo con una schermata nera e il computer completamente inutilizzabile.

Un portavoce di Microsoft interpellato proprio da SiliconBeat ha ammesso che qualche utente potrebbe incontrare questo tipo di problema, senza chiarire se ci siano delle marche di computer o dei sistemi predisposti (per esempio quelli che usano flash drive), ma suggerendo a chiunque incappi nel “bug” di contattare subito l’assistenza clienti di Microsoft.

Argomenti trattati

Approfondimenti

A
asus
M
Microsoft
W
windows 10
W
windows 7