Yahoo, la nuova email bocciata dai dipendenti - CorCom

IL CASO

Yahoo, la nuova email bocciata dai dipendenti

Nonostante le richieste del management solo il 25% degli addetti è passato alla posta aziendale. Sotto accusa il restyling del mese scorso

25 Nov 2013

L.M.

Neppure i dipendenti di Yahoo vogliono usare la Yahoo Mail. Contestata da molti utenti subito dopo il restyling voluto dalla ceo Marissa Mayer, è emerso che all’interno della stessa azienda la novità non è stata affatto digerita.

La testate specializzata AllThingsD è entrata in possesso di un promemoria ad uso interno, scritto dal management di Yahoo ai dipendenti, in cui, con toni volutamente scherzosi ma decisi, li si prega di passare alla posta elettronica aziendale.

Quando è stata diffusa la nota, infatti, soltanto il 25% dei dipendenti aveva effettuato il “switch” dal proprio account personale di posta elettronica alla Yahoo Mail, nonostante precedenti richieste inoltrate dai manager.

“Abbiamo chiaramente fallito nel nostro obiettivo di far confluire i dipendenti su Yahoo Mail” scrivono Jeff Bonforte, Senior Vice President of Communications Products e il Cio Randy Roumillat. “Al contrario molti nostri addetti preferiscono Microsoft Outlook che – sottolineano Bonforte e Roumillat – è non esattamente un glorioso luogo di comunicazione in stile nirvana”. Seguono critiche scherzose su Outlook.

In realtà non sono solo i dipendenti di Yahoo a essere insoddisfatti del rinnovato servizio di posta elettronica, lanciato il 10 ottobre scorso in coincidenza con il 16esimo compleanno dell’azienda di Sunnyvale, che ha introdotto diverse novità finora presenti solo nella versione a pagamento. In particolare sono stati realizzati cambiamenti nella lettura e composizione delle email, e è stato proposto un design più colorato. Ma molti hanno protestato per i cambiamenti.