Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

IL NUOVO CEO

Yahoo!, Marissa Mayer al timone

La ex manager di Google è il nuovo ceo. Subentra a Ross Levinsohn, Ad ad interim dopo l’uscita di scena di Scott Thompson, allontanato per aver gonfiato le credenziali del curriculum

17 Lug 2012

Yahoo! ha nominato Marissa Mayer, 37 anni e manager di Google per 13 anni, suo nuovo Ceo, sperando di riuscire così a ribaltare le sorti della società, entrata recentemente in difficoltà. Finora Ross Levinsohn è stato il Ceo provvisorio di Yahoo!, dopo l’uscita di scena di Scott Thompson di qualche tempo fa, causata da alcuni errori sulle sue credenziali. Entrato in azienda a gennaio, è stato silurato a maggio per aver falsificato il suo curriculum aggiungendo credenziali accademiche controverse. Thompson aveva preso il posto di Carol Bartz, che a sua volta non era riuscita a risollevare le sorti dell’azienda.

Marissa Mayer è incinta, a ottobre nascerà suo figlio. E’ stata lei stessa ad annunciarlo in una telefonata a Fortune: “E’ superattivo, si muove tanto. Il dottore dice che ha preso dai genitori”. Il padre è Zachary Bogue, un avvocato che ha lasciato la professione per investire in start-up. L’offerta di Yahoo è arrivata il 18 giugno e dopo qualche giorno lo ha comunicato al board di Google che ne ha preso atto.

Mayer ha dichiarato: “Sono onorata e contenta di essere alla guida di Yahoo, una delle destinazioni principali di internet per più di 700 milioni di utenti. Non vedo l’ora di cominciare a lavorare con i devoti dipendenti della società per portare prodotti innovativi, contenuti ed esperienze personalizzate agli utenti e agli inserzionisti di tutto il mondo”.

Ingegnere informatico specializzato a Stanford e a 37 anni già veterana della Silicon Valley. Mayer sarà il quinto amministratore delegato nella web company negli ultimi cinque anni. Mayer era entrata in Google nel 1999, il suo ultimo incarico era di responsabile del product management e delle strategie per prodotti come Google Maps, Google Earth, Zagat e Street View.