Zte acquisisce Netas: innovazione Ict per crescere in Eurasia - CorCom

M&A

Zte acquisisce Netas: innovazione Ict per crescere in Eurasia

Il colosso cinese acquisirà il 48% del capitale della compagnia turca. Al centro del progetto di espansione geografica in Asia ed Europa il centro R&S dove sono impiegati oltre 800 ingegneri

12 Dic 2016

Andrea Frollà

Accelerazione turca per Zte. Il colosso cinese di soluzioni tecnologiche per le telecomunicazioni aziendali e consumer annuncia l’acquisizione del 48% di Netaş Telekomünikasyon, leader nel settore Ict in Turchia che vanta clienti in numerosi settori, dai carrier Tlc, alle banche, passando per governi e imprese di altri mercati. L’operazione avverrà grazie all’intesa fra Zte e la società finanziaria Oep Turkey Tech, gestita da One Equity Partners.

Il progetto di acquisizione contribuirà a rafforzare la capacità di Zte di fornire innovazioni nel settore dell’Information & Communication Technology ai clienti in Turchia e in Eurasia. Netas, che ha chiuso il 2015 con un fatturato di 371 milioni di dollari, metterà a disposizione della compagnia cinese anche il suo centro di ricerca e sviluppo, il più grande polo privato R&S della Turchia con 800 ingegneri.

A seguito dell’operazione proposta, Netas rimarrà una società indipendente, con un maggiore accesso al portafoglio di Zte. La stessa compagnia turca potrà integrare e rafforzare la propria offerta attuale, fornire più valore ai clienti, ed espandere la sua base di clienti.

WEBINAR
16 marzo - Scopri come far conoscere il tuo progetto innovativo a oltre 160 CIO!
Digital Transformation
Marketing

“A seguito dell’operazione, Netas rimarrà fedele ai suoi valori aziendali per fornire ai clienti il valore e i livelli di servizio migliori, lavorando a stretto contatto con i fornitori esistenti per supportare le innovazioni a livello locale”, commenta Zhao Xianming, chairman e ceo di Zte.

“Essendo una società di tecnologia nata e cresciuta in Turchia, stiamo lavorando diligentemente per diventare uno dei 10 brand provenienti dalla Turchia entro il 2023, il Centenario della Repubblica Turca, come per le iniziative previste dal governo turco – spiega Mujdat Altay, ceo di Netas -. Con il nostro nuovo azionista di Zte, continueremo a espanderci e a posizionare Netas come un player tecnologico globale”.

David Walsh, attuale presidente di Netas, ha accolto favorevolmente gli investimenti del gigante cinese: “Il team di grande talento di Netas ha ampliato notevolmente le sue capacità Ict, e si è espansa a livello internazionale oltre la Turchia. Con l’investimento di Zte, la portata globale e l’ampiezza del prodotto, Netas è posizionata molto ben per il successo futuro”.

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
banche
I
ict
I
innovazione
T
tlc
Z
zte