Bitcoin in volata: nel 2021 potrebbe valere 100mila dollari - CorCom

SCENARI

Bitcoin in volata: nel 2021 potrebbe valere 100mila dollari

Analisti ed esperti di finanza si aspettano un exploit della criptovaluta oggi alla soglia dei 19mila dollari. In aumento gli investimenti speculativi

24 Nov 2020

Domenico Aliperto

Gli esperti in investimenti su Bitcoin scommettono che la valuta virtuale potrebbe più che quintuplicare fino a 100 mila dollari in un anno. A dirlo è Reuters, che ha raccolto una serie di analisi e punti di vista conversando con alcuni addetti ai lavori. Si tratta ormai di un vero e proprio gioco d’azzardo che ha attirato gli occhi degli scettici che credono che la criptovaluta volatile sia una risorsa speculativa piuttosto che una riserva di valore, come per esempio l’oro.

Il Bitcoin verso i 300 mila dollari di valore?

Da gennaio, il Bitcoin ha guadagnato il 160%, e ora è in vista del suo massimo storico di poco meno di 20 mila dollari, raggiunto nel dicembre 2017. “Passare da 18 mila a 100 mila dollari in un anno non è una forzatura, afferma Brian Estes, chief investment officer dell’hedge fund Off the Chain Capital. “Ho visto Bitcoin aumentare di dieci, venti, trenta volte, in un anno. Quindi salire di cinque volte non è un grosso problema”. Estes prevede che il Bitcoin potrebbe raggiungere un valore compreso tra 100 mila e i 288 mila dollari entro la fine del 2021, sulla base di un modello che utilizza il rapporto stock/flusso che misura la scarsità di materie prime come l’oro. “Quel modello”, dice Estes, “ha una correlazione del 94% con il prezzo del Bitcoin”.

WHITEPAPER
Energy e Blockchain: quali opportunità?
Blockchain
Sviluppo Sostenibile

L’analista tecnico di Citi Tom Fitzpatrick ha dichiarato in una nota la scorsa settimana che il Bitcoin potrebbe salire fino a 318 mila entro la fine del prossimo anno. Numeri che però sono un grattacapo per Kevin Muir, un trader indipendente con sede a Toronto. “Qualsiasi modello di hedge fund su Bitcoin è spazzatura. Non puoi modellare una mania”, ha detto Muir.

Cresce l’attenzione globale per la criptovaluta

Il fatto è che il bacino di utenti si sta allargando, sull’onda della spinta mediatica e dell’ingresso in partita di pezzi grossi della finanza mondiale. Investitori come Stanley Druckenmiller, fondatore dell’hedge fund Duquesne Capital, e Rick Rieder, chief investment officer di BlackRock, hanno per esempio recentemente promosso Bitcoin. Gli investitori al dettaglio, tuttavia, sono ancora per lo più emarginati a causa dell’effetto della pandemia sull’economia. Ma con l’ingresso di Square e PayPal, Lennard Neo, capo della ricerca presso il fornitore di fondi indicizzati crittografici Stack Funds, prevede un diluvio di domanda al dettaglio più intenso rispetto al 2017. Neo prevede che il Bitcoin raggiungerà un valore compreso tra i 60 mila e gli 80 mila dollari entro la fine del 2021.

Il trader di Tempus Juan Perez non ne è però così convinto, in quanto ritiene che un exploit del genere danneggerebbe il sistema finanziario globale in modo irreversibile: “I governi di tutto il mondo non lasceranno che ciò accada. Non lasceranno che le valute legali crollino proprio così “.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 4