TOP BRAND 2022

Deutsche Telekom in vetta alle telco europee, seconda al mondo

L’americana Verizon prima della categioria. Ma il ranking. globale incorona Apple, Amazon e Google. Due terzi dei marchi col valore più alto hanno sede in Usa e Cina

26 Gen 2022

Patrizia Licata

giornalista

È Apple il primo brand globale per valore (355 miliardi di dollari), seguito da Amazon e Google. L’edizione 2022 del Brand  Finance Global 500 (SCARICA QUI IL REPORT COMPLETO) incorona i grandi dell’hitech e della digital economy, ma registra anche l’ascesa dei nuovi media, che fa del nuovo entrante TikTok il brand globale a più rapido tasso di crescita: +215% in un anno. La classifica Brand Finance Global si divide in due voci: brand value e brand rating.

L’industria tecnologica è in generale la più ricca di brand di valore, seguita dal retail, che supera la storica soglia del trilione di dollari a livello mondiale grazie a una crescita del 46% del valore dei brand trainata dal Covid e dal boom dell’e-commerce

Nel segmento delle telecomunicazioni, l’operatore tedesco Deutsche Telekom è il primo brand europeo e secondo al mondo; è 17mo nella classifica complessiva.

Questa la top ten globale: Apple, Amazon, Google, Microsoft, Walmart, Samsung, Facebook, Icbc, Huawei, Verizon.

Dall’11ma alla 20ma posizione seguono: China construction bank, Toyota, WeChat, Agricultural bank of China, Mercedes-Benz, State Grid, Deutsche Telekom, TikTok, Disney, HomeDepot.

Due terzi dei brand col valore più alto appartengono a Stati Uniti e Cina, rispettivamente con il 49% del valore (3,9 trilioni di dollari) e il 19% del valore (1,6 trilioni). L‘India è il Paese a più alto tasso di crescita (+42%) per brand in ranking.

Big tech Usa sul podio, Apple stellare

Apple mantiene il primo posto sul podio per brand value mondiale grazie a un incremento del 35% del valore a 355,1 miliardi di dollari, un record per la classifica Brand Finance Global 500. I punti di forza del marchio: le vendite di iPhone che restano sostenute e l’attenzione a privacy e operazioni green, che preservano il valore del marchio.

WHITEPAPER
Le 10 regole per migliorare la gestione fornitori
Acquisti/Procurement
Retail

Anche Amazon e Google conservano i posizionamenti di un anno fa, seconda e terza, rispettivamente. Amazon, in particolare, ha passato, come Apple, la soglia dei 300 miliardi di valore del brand a 350,3 miliardi (+38%), trainata dalla capacità di vincere le difficoltà sulle supply chain e di continuare ad assumere.

Google pure ha visto salire il suo brand value del 38% a 263,4 miliardi di dollari. Il Covid ha inizialmente colpito il business della pubblicità, ma Big G è riuscita a tornare alla “normalità” e continua a crescere di pari passo con l’aumento del tempo passato dagli utenti online.

Il primato dell’hitech: Microsoft e Samsung

Nei primi 500 marchi mondiali figurano in tutto 50 brand della tecnologia, ma con più della metà del valore totale accentrata in tre colossi: Apple, Microsoft (brand value 184,2 miliardi) e Samsung (107,3 miliardi).

Segue da vicino Huawei che nel 2022 torna nella Top 10 dei brand di maggior valore del mondo (+29%, 71,2 miliardi di dollari). Gli investimenti in R&D e il focus sul cloud sostengono il marchio nonostante l’impatto delle sanzioni Usa sul business degli smartphone e delle reti Tlc.

Due dei cinque brand che crescono di più sono hitech e appartengono all‘industria dei semiconduttori: Amd (brand value +122% a 6 miliardi di dollari) e Nvidia (+100% a 16 miliardi).

Telco, Deutsche Telekom prima europea

Nell’industria delle telco Deutsche Telekom è il primo brand europeo con un valore del marchio di 60,1 miliardi di dollari. Nella classifica generale l’operatore è 17mo ed è preceduto solo da Verizon. Il brand value è cresciuto del 18% in un anno ed è un nuovo record per l’azienda, come si legge in una nota.

“I risultati economici e tecnologici hanno permesso al marchio di Deutsche Telekom di continuare a svilupparsi con successo a livello sia nazionale che internazionale”, ha commentato Ulrich Klenke, Chief brand officer di DT. “La qualità eccellente delle nostre reti e dei nostri prodotti collega le persone e dimostra la nostra forza e capacità di innovare in tutti i mercati. Dà a tutti la possibilità di beneficiare delle opportunità offerte dalla digitalizzazione”.

Il marchio europeo con il valore più alto è un’altra azienda tedesca, il colosso dell’auto Mercedes-Benz, a 60,7 miliardi di dollari.

Media, la scalata di TikTok

Il nuovo entrante TikTok ha triplicato il valore del brand in un anno e entra per la prima volta nel ranking direttamente al 18mo posto. La crescita di valore del 215% ha portato la piattaforma social cinese da una valutazione di 18,7 miliardi nel 2021 a 59 miliardi nel 2022.

I nuovi media contano diversi brand in crescita, in particolare Snapchat (brand value +184% a 6,6 miliardi di dollari) e la internet company sud-coreana Kakao (+161%, 4,7 miliardi).

Altri top performer dei media per crescita del valore del brand sono Disney (+11%, 57 miliardi di dollari), Netflix (+18%, 29,4 miliardi), YouTube (+38%, 23,9 miliardi) e Spotify (+13%, 6,3 miliardi).

Retail, la “caduta” di Alibaba

La pandemia ha spinto il valore dei brand del commercio grazie a un incremento delle vendite online. Il retail è il secondo settore per valore dei marchi nella classifica Brand Finance Global 500, con un tasso di crescita del 46% in un anno che supera quelli dei marchi tecnologici (+42%) e dei media (+33%). La prima posizione per il segmento è occupata da Walmart (+20%, 111,9 miliardi di dollari), quinta nella classifica generale.

In forte controtendenza Alibaba.com il cui brand value crolla del 42% a 22,8 miliardi di dollari. Pesano le inchieste e le multe in Cina per abusi di posizione di mercato e le successive norme decise dai regolatori che mettono il colosso dell’e-commerce di fronte a una concorrenza intensificata.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5