Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

E-PAYMENT

Bancomat Pay entra in PagoPA, i servizi pubblici si pagano con lo smartphone

I pagamenti si effettuano in tempo reale, con una semplice conferma sul proprio cellulare dell’operazione richiesta attraverso il sito web dell’amministrazione. In campo anche Intesa Sanpaolo

04 Mar 2019

F. Me

Effettuare pagamenti verso la PA attraverso il proprio smartphone. Da oggi si può grazie al servizio lanciato da Agenzia per l’Italia Digitale, Team per la Trasformazione Digitale, Bancomat Spa e Intesa Sanpaolo. Bancomat Pay è infatti entrato a far parte di PagoPA, il sistema unico di gestione dei pagamenti elettronici per la PA. Intesa Sanpaolo è il primo payment service provider che offrirà il servizio verso tutti i clienti titolari di Bancomat Pay. I pagamenti vengono effettuati in tempo reale, con una semplice conferma sul proprio cellulare dell’operazione richiesta attraverso il sito web dell’ente. Il riversamento avviene poi seguendo le consuete regole in vigore per PagoPA.

“Con il servizio digitale Bancomat Pay – spiega Alessandro Zollo, Ad Bancomat Spa – sosteniamo insieme alle banche l’innovazione del Paese facendo ingresso nel mondo dei pagamenti della Pubblica Amministrazione. L’entrata di Bancomat Pay in PagoPA permetterà a tutti i clienti di Bancomat Pay di utilizzare il nuovo servizio, a prescindere dalla banca di appartenenza, mediante gli stessi canali delle banche o attraverso il sito web PagoPA”.

Messo a punto dall’Agenzia per l’Italia Digitale e dal Team per la Trasformazione Digitale, PagoPA è attualmente utilizzato da enti dell’amministrazione, banche, poste, istituti di credito e privati e ha registrato oltre 10.000.000 di transazioni sulla sua piattaforma, con un tasso di crescita nel 2018 del 219% sul 2017.

“Con l’introduzione di Bancomat Pay – afferma Stefano Favale, responsabile della Direzione Global Transaction Banking – Divisione Corporate & Investment Banking di Intesa Sanpaolo – il Gruppo conferma il ruolo centrale di Pago PA nella propria strategia evolutiva in ambito pagamenti digitali. Dopo carte di credito, Masterpass, MyBank, Pago In Conto e PayPal, siamo lieti di essere i primi ad offrire a tutti i clienti titolari di Bancomat Pay, non necessariamente nostri clienti, una soluzione di pagamento semplice, veloce ed innovativa”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5