Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA PARTNERSHIP

Fintech, Exprivia si allea con Salt Edge per servizi a misura di Psd2

Le due società uniscono le forze per offrire alle banche nuove soluzioni costruite secondo la logica introdotta dalla seconda direttiva sui pagamenti

23 Ott 2019

D. A.

Exprivia ha siglato una partnership con la società fintech Salt Edge, volta a rendere disponibili per le banche nuovi strumenti relativi all’introduzione della direttiva europea Psd2 (Payment services directive 2), operativa dal 14 settembre 2019.

La nuova direttiva consente ai clienti delle banche di gestire i propri conti, fare pagamenti, chiedere prestiti utilizzando i nuovi provider che potranno accedere, in sicurezza, ai dati in possesso delle banche e offrire ai clienti nuovi prodotti e servizi con commissioni più vantaggiose. Di conseguenza le banche entrano in un mercato più vasto, con nuovi soggetti (Tpp) che aumentano la concorrenza sui servizi finanziari rivolti sia ai clienti retail che alle imprese.

Un’integrazione nel nome della Psd2

L’accordo di partnership consente al gruppo Exprivia|Italtel di integrare la propria offerta nel settore Finance con i prodotti di Salt Edge, azienda fintech con competenza specifica nelle tecnologie necessarie alle banche e ai nuovi provider non bancari di conformarsi ai requisiti del Psd2 e all’Open banking. Salt Edge, con sedi a Toronto e Londra, opera nel settore delle tecnologie informatiche dedicate alla finanza in Europa, Asia-Pacifico e America. L’azienda è integrata con oltre 3.500 istituzioni finanziarie in oltre 60 paesi.

“Con la direttiva Psd2 che sta prendendo piede in Europa, Salt Edge si impegna a costruire una tecnologia migliore per le istituzioni finanziarie in modo che possano interagire in modo sicuro e libero tra loro e con i loro clienti”, commenta in una nota Dmitrii Barbasura, Ceo di Salt Edge. “La partnership con Exprivia|Italtel consentirà a più istituzioni di beneficiare di un ambiente bancario veramente aperto mediante servizi innovativi”.

“La partnership con Salt Edge”, affermato Filippo Giannelli, responsabile Market Unit Banking, Finance & Insurance di Exprivia, “ci consentirà di valorizzare il nostro portafoglio di offerta e veicolare servizi e soluzioni tecnologicamente avanzati in grado di generare nuove opportunità, sia per le imprese che per i privati. Siamo certi che le nuove ‘frontiere’ normative possano diventare strumenti utili alla crescita economica dell’intero Paese”.

I nuovi servizi abilitati dalla partnership

I nuovi servizi che Exprivia|Italtel potrà proporre agli istituti bancari, grazie alla sua capacità di integrare e aggiungere valore alle soluzioni fintech di Salt Edge, riguardano sia il segmento retail che le imprese e i grandi gruppi industriali. Nel segmento retail, in particolare, viene proposto un servizio evoluto, in grado di aggregare e categorizzare i movimenti sui conti correnti; il servizio è arricchito di un Personal Financial Manager, che attraverso tecniche di Machine Learning e Virtual Assistant semplifica e agevola il colloquio utente-banca. La piattaforma dedicata alle imprese offre alle banche un supporto di autovalutazione fornendo in tempo reale l’andamento della liquidità dell’impresa, con monitoraggio continuo dei presupposti di continuità aziendale e segnalazione tempestiva dello stato di crisi. Fra i servizi relativi ai grandi gruppi clienti, l’accordo con Salt Edge consente alle banche di attivare meccanismi di valutazione più stringenti dei requisiti di Basilea 2, così da attivare finanziamenti in tempi ridottissimi (minuti e non settimane) e acquisire nuovi clienti con l’offerta delle nuove modalità di pagamento previste dalla Psd2.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5