Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Pagamenti digitali

Huawei Pay sbarca in Europa, via alla partnership con Visa

Nel corso del 2019 anche nel Vecchio continente il servizio di mobile payment frutto della collaborazione tra il colosso cinese e il circuito di credito, che sfrutterà la tecnologia dei token

13 Nov 2018

Confermate le voci che da qualche tempo davano per imminente lo sbarco di Huawei Pay in Europa. Il servizio di mobile payment introdotto dal colosso tecnologico nel 2016 verrà attivato nel Vecchio continente nel corso del 2019 grazie all’estensione della partnership globale siglata con Visa. Dopo Apple, Google e Samsung, dunque anche Huawei attraversa l’oceano per raggiungere i principali mercati europei con società emittenti selezionate. In Italia, in particolare, dove le vendite degli smartphone arridono al costruttore cinese (è il primo mercato dopo quello domestico), il bacino potenziale di adozione del servizio è estremamente interessante. Non a caso l’accordo tra Huawei e Visa è stato firmato in occasione dell’evento Eco-connect Europa, di scena a Roma nei giorni scorsi.

La tecnologia sviluppata da Visa per Huawei Pay è fondata sull’utilizzo dei token. Nel momento in cui un utente carica la propria carta su Huawei Pay, il Visa Token Service sostituisce le informazioni sensibili sull’account del consumatore con una serie differente di numeri – un token, per l’appunto – specifico per quella carta e dispositivo. I pagamenti vengono effettuati utilizzando il token in modo che le informazioni sulla carta non vengano mai esposte. Se il telefono viene compromesso o rubato, il token non può essere utilizzato in nessun altro ambiente e può essere facilmente disattivato senza richiedere la cancellazione dell’account Visa

“Anche grazie alla diffusione degli smartphone, i pagamenti sono sempre più estranei dai luoghi e dai punti di vendita”, commenta Andrea Fiorentino, Head of Product & Solutions Southern Europe di Visa. “Player non tradizionali hanno infatti creato esperienze innovative di pagamento, adatte a economie dove sempre più spesso si rinuncia al contante ed è possibile pagare 24 ore su 24, sette giorni su sette. Con l’arrivo di Huawei Pay in Europa, qualsiasi possessore di carta Visa avrà a disposizione una soluzione integrata per pagare con semplicità, velocità e sicurezza”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5