E-PAYMENT

Nexi, Intesa Sanpaolo vende il 5,1%: giù il titolo della pay tech

Il gruppo guidato da Carlo Messina cede l’intera partecipazione nella società specializzata in soluzioni di pagamento digitale e incassa 584 milioni

15 Nov 2022

Domenico Aliperto

fintech

Intesa Sanpaolo esce da Nexi. Ieri il gruppo guidato da Carlo Messina aveva annunciato l’avvio della vendita di azioni ordinarie quotate su Euronext Milan, fino a un massimo di circa 67 milioni di azioni, corrispondenti al 5,1% del relativo capitale sociale, ovvero l’intera partecipazione della società Fintech avviata nel 2019. La partecipazione si era comunque progressivamente diluita nei tre anni successivi, anche in seguito all’integrazione con Sia e ad altre operazioni finanziarie della società, fino alla decisione di dismetterla completamente annunciata ieri.

I dettagli dell’operazione

La vendita con accelerated bookbuilding riservata a investitori qualificati italiani e istituzionali esteri è avvenuta a 8,7 euro per azione, per un incasso di 584 milioni di euro. La somma è quindi più bassa di quanto versato dalla banca per entrare in Nexi nel 2019.

WHITEPAPER
Scopri le tecnologie avanzate per affrontare il Black Friday nel tuo negozio

L’operazione, comunica Intesa Sanpaolo, non ha riflessi sulla partnership strategica di lunga durata con Nexi, recentemente estesa al di fuori del perimetro nazionale (in corso di approvazione da parte delle competenti Autorità l’ampliamento dell’accordo anche in Croazia). In particolare, l’accordo tra i due gruppi, oltre al trasferimento del ramo aziendale di Intesa che ha per oggetto l’attività di acquiring, prevede una collaborazione di oltre vent’anni all’interno della quale Nexi è partner esclusivo dell’istituto nell’ambito dell’acquiring (i sistemi che connettono l’esercente alla piattaforma di pagamenti digitali), dove distribuisce i servizi e prodotti Nexi alla propria clientela.

Nell’ambito dell’operazione, Intesa Sanpaolo (Imi – Corporate & Investment Banking), BofA Securities e Jp Morgan hanno agito in qualità di joint bookrunner. Come conseguenza dell’annuncio della cessione della partecipazione, Nexi perde al momento il 9,6% in borsa mentre Intesa Sanpaolo guadagna lo 0,53%.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5