Online banking, truffe in aumento. La guida dell'Abi: ecco come difendersi - CorCom

IL VADEMECUM

Online banking, truffe in aumento. La guida dell’Abi: ecco come difendersi

L’Associazione bancaria italiana allerta i titolari dei conti correnti. Massima attenzione alle operazioni attraverso gli smartphone e agli acquisti da pc condivisi. E-mail e sms i principali “veicoli” degli hacker per rubare le credenziali

16 Mar 2020

Antonio Dini

L’Abi, l’Associazione bancaria italiana scende in campo a “tutela” dell’home banking ossia per contrastare le crescenti attività di phishing e gli altri tipi di attacchi che possono mettere a rischio le operazioni.

A tal proposito l’Associazione ha creato un vademecum per la navigazione sicura.

Non aprire link sospetti: ecco come individuarli

Per connettersi al sito della banca digitare direttamente l’indirizzo nella barra di navigazione e controllare che il nome del sito sia scritto correttamente. Non cliccare mai su link che rimandano al sito della banca se sono all’interno di e-mail o sms sospetti; il phishing è un’azione malevola che consiste proprio nell’invio di e-mail fraudolente, solo apparentemente legittime, che ingannano i destinatari richiedendo la condivisione delle proprie informazioni personali, finanziarie o di sicurezza. Quando si è sul sito della banca, cliccare due volte sull’icona del lucchetto nella barra di navigazione e verificare la correttezza dei dati che vengono visualizzati.

Modificare password e codici di accesso

Occorre anche modificare periodicamente i codici di accesso all’area riservata e controllare regolarmente le movimentazioni del conto corrente per assicurarsi che le transazioni riportate siano quelle che si sono realmente effettuate. I sistemi di notifica messi a disposizione dalla propria banca possono essere molto utili per verificare le operazioni.

Mobile banking: scaricare l’antivirus sullo smartphone

Installare e mantenere sempre aggiornati l’antivirus (sui sistemi Android), il sistema operativo e tutte le app, e ricordare di disattivare il Wi-Fi, la geolocalizzazione e il bluetooth quando non si usano. Utilizzare esclusivamente app ufficiali e, in fase d’installazione, fare attenzione ai permessi richiesti, assicurandosi che siano strettamente connessi al servizio che si intende utilizzare. In caso di furto o smarrimento del dispositivo avvertire la propria banca affinché interrompa il servizio app di mobile banking. Per maggiore sicurezza impostare il blocco automatico del proprio dispositivo quando entra in modalità pausa e, sui dispositivi Android, se possibile, attivare la crittografia del dispositivo e della memory card.

E-commerce: no a transazioni da pc condivisi

Evitare di effettuare transazioni online da computer condivisi o postazioni in luoghi che potrebbero essere poco sicuri, come hotel e internet caffè e al termine di ogni acquisto, ricordare di effettuare il log-out dal sito e-commerce. Utilizzare credenziali diverse per autenticarsi su siti diversi ed evitare il “salvataggio automatico” delle password sui programmi di navigazione. Valutare sempre le recensioni lasciate da altri utenti sull’affidabilità del venditore a cui ci si sta rivolgendo.

New call-to-action
@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3