Pagamenti digitali, Ibl Banca e Bancomat rafforzano la collaborazione - CorCom

LA PARTNERSHIP

Pagamenti digitali, Ibl Banca e Bancomat rafforzano la collaborazione

L’utilizzo del servizio Bancomat Pay sarà esteso, grazie alla nuova intesa, anche ai titolari dei conti “ControCorrente”. Oscar Occhipinti: “Fondamentale sostenere la domanda degli italiani ampliando la rete d’offerta”.

15 Lug 2021

A. S.

nfc Near field communication, mobile payment

Si estende la collaborazione tra Ibl Banca e Bancomat nel campo dei pagamenti digitali: grazie all’accordo appena siglato infatti anche i titolari dei conti “ControCorrente”, un conto corrente remunerato e evoluto, potranno utilizzare il servizio di pagamento digitale Bancomat Pay. La nuova offerta fa parte del progetto di estensione del business model avviato da Ibl Banca, impegnata ad avviare nuove partnership nel settore dei pagamenti digitali con selezionati operatori di mercato.

Bancomat Pay conta oggi su oltre 10 milioni di utenti registrati e più di 100 mila esercizi convenzionati, e ha registrato nell’ultimo anno un incremento a doppia cifra delle operazioni effettuate, specialmente per micropagamenti (il ticket medio è di 40 euro), in store (72%) e su e-commerce (28%). Associando il numero di cellulare all’Iban – questa la caratteristica principale del servizio – Bancomat Pay consente di pagare direttamente dal proprio smartphone, nei punti vendita e sui canali e-commerce, e di ricevere e inviare denaro tra privati.

“L’apertura a modalità di pagamento alternative a quelle tradizionali è un fenomeno che riguarda ormai un pubblico allargato – afferma Simone Lancioni, Responsabile Marketing di Ibl Banca, Capogruppo del Gruppo Bancario Ibl Banca – L’accordo con Bancomat ci permette di lavorare fianco a fianco con l’operatore leader nel mercato dei pagamenti e di mettere a disposizione delle famiglie italiane servizi di ultima generazione. Bancomat Pay risponde alla domanda di semplicità nella vita di ogni giorno, per esempio per dividere una spesa tra amici senza ricorrere al contante o inviare e ricevere denaro in qualsiasi momento tramite lo smartphone”.

“La sfida lanciata tre anni fa con Bancomat Pay è oggi realtà e i numeri lo dimostrano – aggiunge Oscar Occhipinti, direttore marketing e Commerciale Bancomat Spa – Ora l’obiettivo è sostenere la crescente domanda degli italiani ampliando ancor di più la rete di offerta per raggiungere l’80% del mercato che già rappresentiamo con le nostre carte PagoBancomat. L’accordo con Ibl Banca consentirà a numerosi italiani aderenti alla banca di usufruire di un servizio rapido, sicuro e interoperabile anche nel mercato europeo, grazie al collegamento con il proprio Iban”.

Nel dettaglio, si legge in una nota, l’adesione di Ibl Banca al servizio permette di avere compreso, in tutti e quattro i pacchetti del conto ControCorrente e non come servizio aggiuntivo, Bancomat Pay per effettuare, direttamente dal proprio smartphone, acquisti sia online che nei punti convenzionati, pagamenti a favore della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale attraverso la piattaforma PagoPA e trasferimenti istantanei di denaro.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 5