L'ACCORDO

Pagamenti digitali, Olivetti si allea con Nexi

La società del Grupo Tim, specializzata nell’IoT arricchirà la propria offerta di sistemi di cassa con le soluzioni tecnologiche della PayTech

Pubblicato il 27 Dic 2022

Federica Meta

Giornalista

payment_266112671

Pagamenti digitali, spunta l’asse Olivetti-Nexi. La società specializzata nell’IoT che opera nell’ambito di Tim Enterprise, e  la PayTech  annunciano l’avvio di una collaborazione in ambito tecnologico e commerciale.

Gli obiettivi dell’intesa

Grazie all’accordo, le due società metteranno a fattor comune le rispettive competenze per arricchire l’offerta di sistemi di cassa evoluti Olivetti con le soluzioni di pagamento digitale Nexi. Insieme le due aziende condivideranno un percorso per lo sviluppo e la commercializzazione di soluzioni fiscali e di pagamento integrate per il mercato retail. È prevista, inoltre, una collaborazione commerciale per la diffusione delle soluzioni Nexi attraverso la rete di vendita Olivetti, che conta oltre 300 business partner tra dealer e distributori e una presenza capillare su tutto il territorio nazionale.

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: la sfida si contende sul campo dell’Intelligenza Artificiale
Pagamenti Digitali
Digital Payment

Valorizzare i registratori di cassa

La partnership tra Olivetti e Nexi, sancita dalla firma di un protocollo d’intesa, consentirà di valorizzare la complementarità tra pagamenti al dettaglio e sistemi di cassa con l’obiettivo di accelerare la diffusione dei pagamenti elettronici. Grazie alle nuove soluzioni gli esercenti (merchant) potranno sottoscrivere un’unica offerta per dotarsi di un registratore di cassa evoluto e di un servizio di pagamento digitale, oltre a migliorare la gestione quotidiana del business beneficiando di un servizio integrato in grado di offrire un’esperienza d’acquisto sicura e veloce.

Il mercato dei pagamenti digitali in Italia

L’annuncio della collaborazione arriva in un momento in cui la corsa ai pagamenti digitali sta contagiando anche Pmi e micro-imprese italiane in-store. Secondo l’Osservatorio Visa l’89% dei merchant si attende una prevalenza di pagamenti digitali in-store nell’arco di 3-4 anni. Tra i vantaggi individuati, aumento dei volumi (26%), velocità di accredito (24%), protezione dalle frodi e risarcimento in caso di truffa o rapina (21%), maggior facilità nell’accettare pagamenti da turisti stranieri (21%).

Gli utenti non si affidano più esclusivamente alle carte per i pagamenti elettronici: smartphone e wearable sono sempre più utilizzati, il 66% degli esercenti rileva un sostanziale aumento nell’uso di questi device da parte della propria clientela, connesso a un contestuale incremento delle soluzioni contactless anche per i pagamenti con carta.

l trend trova conferma nelle dichiarazioni raccolte presso la popolazione, con il 68% degli italiani intervistati che dichiara di aver utilizzato più spesso negli ultimi anni la carta in modalità contactless per pagare i propri acquisti. Tra le soluzioni tecnologiche che potrebbero ulteriormente facilitare la diffusione dei pagamenti digitali le soluzioni Tap To Phone: il 73% dei non user si dichiara interessato nel prossimo futuro ad adottarlo, ricevendo così i pagamenti direttamente tramite il proprio smartphone.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

N
nexi
O
Olivetti

Approfondimenti

P
pagamenti digitali

Articolo 1 di 3