PagoPA, Enel X in campo per supportare gli enti pubblici - CorCom

PAGAMENTI DIGITALI

PagoPA, Enel X in campo per supportare gli enti pubblici

Attraverso la controllata PayTipper via alla campagna per facilitare l’iter di adesione delle amministrazioni alla piattaforma di e-payment pubblica. Al centro la soluzione PocketPA

19 Nov 2020

F. Me.

Assist di Enel X alle PA impegnate nell’iter di adesione a PagoPA. L’obbligo di adesione alla piattaforma pagoPA determina anche la necessaria integrazione con la stessa piattaforma dei prestatori di servizi di pagamento (Psp), i quali entro giugno 2021 dovranno anche essere aggiornati secondo le più recenti linee di sviluppo predisposte da PagoPA S.p.A. per l’accettazione dei pagamenti pagoPA effettuati con Pos.

In questo quadro Enel X lancia una campagna straordinaria offrendo un’agevolazione sul prezzo della soluzione Pos Pocket PA, che è già disponibile con i nuovi standard previsti dalla PagoPA.

Pocket PA, sviluppata dalla controllata di Enel X, PayTipper, è la soluzione che consente alle amministrazioni di adeguarsi ai nuovi standard tecnologici previsti dal sistema PagoPA.

“Con questa nuova iniziativa, vogliamo rafforzare il nostro ruolo di partner strategico della PA e facilitare il percorso di trasformazione digitale degli enti pubblici – spiega Riccardo Amoroso, Head of e-City Enel X – Il nostro scopo è quello di agevolare l’innovazione dei sistemi di pagamento a vantaggio di cittadini e imprese, offrendo soluzioni ad hoc e a costi competitivi. Il gruppo è già attivo da tempo in questo segmento di mercato, rilasciando soluzioni per la gestione dei pagamenti degli avvisi pagoPA attraverso PayTipper, la società del gruppo accreditata e operativa nel nodo già dal 2016 e tra i primi prestatori di servizi di pagamento (Psp) in Italia”.

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: come ottimizzare la gestione delle spese aziendali centralizzate?
Pagamenti Digitali
Digital Payment

“PayTipper ha sempre creduto che pagoPA costituisse un elemento fondamentale nella digitalizzazione della Pubblica Amministrazione e fin dagli albori del progetto è stato uno dei player più attivi- evidenzia l’Ad di PayTipper, Angelo Grampa – Questa ulteriore iniziativa vuole essere un segno concreto per facilitare l’adesione delle Pubbliche Amministrazioni a pagoPA in un momento di difficoltà per tutto il Paese, che tuttavia può essere utilizzato come volano di un cambiamento nel segno di una maggiore efficienza e di un migliore servizio ai cittadini”.

Come funziona PocketPA

Pocket PA consiste in un terminale Pos che integra la stampante e include lettore QRCode (2D) e software per la gestione delle transazioni su PagoPA, consentendo all’ente di eliminare le spese di commissione a proprio carico (soluzione multiEnte) riducendo i costi per la PA rispetto a quanto accade con le attuali soluzioni di accettazione di pagamento con Pos.

Pocket PA permette con semplicità la lettura dei codici QR degli avvisi di pagamento, la stampa della ricevuta quietanzata PagoPA e comunica in tempo reale l’avvenuto pagamento al nodo, rendendo possibile all’ente beneficiario di controllare immediatamente la situazione dei pagamenti ricevuti.

Il terminale Pocket PA è disponibile in due modelli, nella versione per postazioni fisse e quella con connettività inclusa. Lo strumento è stato studiato anche per gli interventi che affiancano e integrano le attività amministrative delle scuole per gestire i pagamenti di diversi servizi parascolastici quali, per esempio: le iscrizioni degli alunni, le mense, le ricariche su pagoPA e i solleciti.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

E
enel x
P
PayTipper

Approfondimenti

P
pagamenti digitali
P
pagopa

Articolo 1 di 4