Sia tiene testa al Covid: e-payment a +4,5%, 2020 chiuderà senza scossoni - CorCom

I CONTI

Sia tiene testa al Covid: e-payment a +4,5%, 2020 chiuderà senza scossoni

Nei primi nove mesi dell’anno il fatturato tocca i 525,8 milioni di euro, sostanzialmente in pareggio rispetto al 2019. L’Ebitda segna un -0,7% a 194,9 milioni a causa dell’impatto sui segmenti più “tradizionali”. Ripianificazione di progetti e investimenti meno strategici per contenere gli effetti negativi della pandemia

09 Nov 2020

A. S.

Il fatturato di Sia nei primi nove mesi del 2020 cresce nonostante l’emergenza Coronavirus: i ricavi hanno infatti registrato un +0,5% rispetto allo stesso periodo del 2019, toccando quota 525,8 milioni di euro: per il 50% si tratta di entrate che si riferiscono alla base installata, ai servizi a canone e alle attività di sviluppo, i comparti cioè in cui è meno forte l’impatto della contrazione dei volumi dovuti alla pandemia.

Quanto alla distribuzione geografica, il 70% dei ricavi proviene dalle attività all’interno del territorio italiano, e il restante 30% da quelle all’estero. A registrare una contrazione è invece stato l’ebitda, che è diminuito dello 0,7% a 194,9 milioni di euro, con un margine al 37%. Scende l’indebitamento finanziario netto, che passa dagli 812,4 milioni dei primi nove mesi del 2019 a 716 milioni di euro grazie alla generazione di cassa. I costi registrano un +1,3%, a 330,3 milioni, e sono dovuti, secondo l’analisi dell’azienda, alle maggiori spese sostenute per il personale (+1,3%) e per la crescita organica e il rafforzamento del team manageriale, oltre che ai maggiori costi operativi (+1,5%) sostenuti per gli adeguamenti normativi, lo sviluppo di nuove piattaforme tecnologiche e all’incremento della capacità di processing.

Il 68% dei ricavi totali, si legge in una nota dell’azienda, è afferibile al segmento di mercato Card & Merchant Solutions, che ha registrato incassi per 355,9 milioni di euro, sullo stesso livello di quelli realizzati nel 2019, con una crescita significativa (+2,1%) nel terzo trimestre 2020. I Digital Payment Solutions, che rappresentano il 20% del totale dei ricavi, sono cresciti nel primi nove mesi del 2020 del 4,5% a 104,9 milioni, mentre Capital Market & Network Solutions ha registrato 65 milioni di ricavi, il 12% del totale, scendendo dello 0,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Focalizzando l’attenzione sul terzo trimestre del 2020, il fatturato è stato di 189,9 milioni di euro, con un +2,3%, mentre l’Ebitda è cresciuto dell’8,3% a 81,1 milioni di euro. Il settore  Card & Merchant Solutions ha totalizzato da luglio a settembre ricavi per 133 milioni di euro (+2,1%), i Digital Payment Solutions 34,8 milioni di euro (+5%) e le Capital Market & Network Solutions 22,2 milioni di euro (-0,7%).

WHITEPAPER
10 passi per gestire al meglio le spese di trasferta dei dipendenti
Pagamenti Digitali
Digital Payment

“Nella complessità dell’attuale contesto – recita una nota dell’azienda – il gruppo Sia può contare su un modello di business diversificato e resiliente, grazie al 30% dei ricavi generati all’estero e al 50% circa dei ricavi totali associati alla base installata, quindi il numero Pos e di carte gestite, a servizi a canone e alle attività di sviluppo, quindi non direttamente impattati dalla dinamica dei volumi nel breve periodo”.

“L’obiettivo del gruppo – conclude il comunicato – è mantenere lo stesso livello di ricavi generato nel 2019 attraverso la realizzazione delle iniziative strategiche di sviluppo e di crescita incluse nel Piano Industriale approvato nel febbraio 2020. Al tempo stesso persegue l’obiettivo di mitigare l’impatto del Covid-19 sull’Ebitda e sul cash-flow tramite azioni di contenimento di tutte le tipologie di costo e la ripianificazione di progetti e investimenti meno strategici”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

S
sia

Approfondimenti

C
carte
C
covid-19
P
pagamenti digitali

Articolo 1 di 5