L'INDAGINE

Fintech, è boom di prestiti alle imprese: +50% nel primo semestre

Secondo l’analisi semestrale di ItaliaFintech, i finanziamenti a medio lungo termine alle imprese grazie alle piattaforme innovative sono quasi quintuplicati dal 2020, mentre le pmi coinvolte sono passate da 1.755 a 5.935. Erogati in tutto 2,3 miliardi

05 Ago 2022

Veronica Balocco

Schermata 2022-08-05 alle 15.32.10

Nei primi 6 mesi del 2022 sono stati erogati 2,3 miliardi di euro di finanziamenti a medio lungo termine alle imprese grazie alle piattaforme fintech, in crescita rispetto al miliardo e mezzo dell’anno precedente (49% in più del primo semestre 2021), con un forte incremento di aziende finanziate che passano da 4.266 a 5.935 nel 2022 (39% in più del primo semestre 2021). Facendo un confronto con i dati dell’ultimo triennio, i finanziamenti sono passati dai 533 del 2020 agli attuali 2.281 milioni di euro (Cagr 62.35%) mentre il numero delle pmi è cresciuto da 1.755 del 2020 a 5.935 del 2021 (Cagr 50.10%).

Questi i dati dell’analisi semestrale condotta da ItaliaFintech, l’associazione che raggruppa i principali operatori italiani del fintech, sui dati forniti dagli associati, attivi nel finanziamento a medio e lungo termine di imprese in Italia.

Retail, trasporti e manifatturiero in prima fila

Le aziende utilizzano questi finanziamenti a medio lungo termine soprattutto nei settori del retail, trasporti e manifatturiero con lo scopo di ottenere liquidità, ristrutturazioni, gestione crediti e in parte anche per nuovi investimenti. Dall’analisi, inoltre, risulta che a livello geografico quasi la metà delle aziende sono localizzate nel nord, il 33% nel sud ed il restante 20% nel centro e isole.

17 novembre, milano
Spalanca le porte all’innovazione digitale! Partecipa a MADE IN DIGItaly

“Gli impatti per le piccole medie imprese sono immediati ed evidenti grazie ad una maggiore rapidità nell’erogazione ed un’elevata possibilità di personalizzazione del credito. Il fintech è sempre più utilizzato come soluzione per generare liquidità immediata e valore strategico per le imprese e nella progettazione della crescita del business – dichiara Camilla Cionini Visani, direttrice generale di ItaliaFintech – Le pmi trovano in questi canali alternativi non solo una modalità efficace di finanziamento, ma anche uno strumento flessibile, senza costi fissi elevati, fondamentale anche in termini di diversificazione delle fonti di approvvigionamento.”

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

I
Italiafintech

Approfondimenti

F
finanziamenti alle imprese
F
Fintech

Articolo 1 di 5