Instant payment, nuova piattaforma digitale firmata Sia - CorCom

Instant payment, nuova piattaforma digitale firmata Sia

EasyWay consente a banche e altri Psp di gestire bonifici istantanei e altri strumenti di pagamento e incasso Sepa. Da gennaio 2018 permetterà a istituzioni finanziarie e nuovi player di mercato di adeguarsi alla direttiva Psd2 e sviluppare servizi di pagamento innovativi

21 Nov 2017

La galassia italiana dei sistemi per i pagamenti digitali si arricchisce di una new entry: si chiama EasyWay la nuova piattaforma firmata da Sia che da oggi permette a cittadini e imprese di 34 paesi dell’Area unica dei pagamenti in euro (Sepa) di inviare e ricevere denaro fino a 15mila euro a operazione in meno di 10 secondi attraverso un servizio attivo 24 ore su 24, 365 giorni l’anno, in linea con lo schema Sepa Instant Credit Transfer (bonifico con accredito immediato e irrevocabile) dello European Payments Council.

Con l’introduzione della Psd, a gennaio 2018, la piattaforma potrà anche permettere a istituzioni finanziarie e nuovi player di mercato di adeguarsi alla direttiva e sviluppare servizi di pagamento innovativi.

EasyWay è stata realizzata con l’obiettivo di aiutare le istituzioni finanziarie e i Psp nell’adozione e gestione degli strumenti Sepa, degli instant payment e più in generale del nuovo scenario di open banking. Tramite la rete SIAnet che garantisce collegamenti sicuri e ultraveloci grazie a una nuova tecnologia di messaggistica a bassa latenza, la nuova EasyWay fornisce l’accesso a RT1 di Eba Clearing ed è predisposta per connettere anche le altre Automated Clearing House (ACH) europee e future piattaforme di instant payment.

WHITEPAPER
10 passi per gestire al meglio le spese di trasferta dei dipendenti
Pagamenti Digitali
Digital Payment

La piattaforma opera come hub semplificando l’integrazione degli instant payment con i sistemi interni delle istituzioni finanziarie, riducendo i costi e i tempi di attivazione dei nuovi servizi. Ciò è reso possibile grazie ad un servizio “end-to-end” che copre l’intera filiera del pagamento: dall’ordine (order management) tramite tutti i canali utilizzati da banche e payment service provider – come ad esempio mobile, internet, punti vendita fino alla gestione ed elaborazione delle transazioni (business process), fino ai collegamenti di rete (access gateway).

Tra i servizi ad alto valore aggiunto disponibili il monitoraggio e la prevenzione delle frodi, l’identificazione delle transazioni sospette, come nel caso dei finanziamenti delle attività terroristiche, e l’innovativo “mirror account” che rende i pagamenti istantanei sempre possibili anche durante i momenti di indisponibilità dei sistemi dei conti correnti (come avviene, ad esempio, nel corso di interventi di manutenzione).

All’inizio del 2018, l’introduzione della Payments Service Directive 2 (PSD2) – cui le istituzioni finanziarie dovranno adeguarsi – favorirà l’ingresso nel mercato dei pagamenti di nuovi player anche non bancari, denominati “Third Party Payment Services Provider” (TPP). In questo contesto, la piattaforma EasyWay permetterà di garantire la compliance alla normativa e di cogliere le opportunità derivanti dallo sviluppo di nuovi servizi.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

P
pagamenti digitali
S
sia