Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

LA TRIMESTRALE

Nexi, balzo in avanti dell’ebitda: +21% a 110 milioni

Nei primi tre mesi 2019 fatturato a +6,8%. L’Ad Paolo Bertoluzzo: “Il mercato italiano si sta sviluppando più rapidamente rispetto al resto d’Europa. Premiate le iniziative nei pagamenti digitali”

10 Mag 2019

A. S.

Il 2019 si apre per Nexi con i conti in crescita: la società registra infatti un Ebitda a +21% anno su anno, che si attesta a 110,6 milioni di euro, “grazie alla forte crescita dei ricavi – si legge in una nota della società – e al continuo focus sul contenimento dei costi e dell’efficienza operativa”.

I ricavi operativi netti, secondo il documento approvato dal consiglio di amministrazione, arrivano a quota 226,5 milioni, con un +6,8% e “confermano ampiamente – sottolinea l’Ad Paolo Bertoluzzo – il trend di forte crescita degli ultimi anni e la guidance di medio periodo comunicata al mercato. Questa crescita è sostenuta dal continuo sviluppo del mercato italiano, più veloce rispetto al resto dell’Europa, e dalle nostre iniziative di innovazione nel mondo dei pagamenti digitali. Continueremo ad investire in tecnologia, prodotti e competenze per essere sempre di più la PayTech italiana partner delle banche, convinti che lo sviluppo dei pagamenti digitali porti valore, semplicità e sicurezza per cittadini, imprese e pubblica amministrazione, e contribuisca in modo concreto al progresso del nostro Paese”.

Nel 2019 la crescita dei ricavi operativi netti è attesa “in linea con la parte bassa” dell’intervallo di +5/7% stimato per il medio termine. L’ebitda normalizzato è stimato a circa 490 milioni di euro nel 2019, cioè nella parte alta dell’intervallo di crescita annua prevista tra il 13% e il 16% nel medio termine.

Quanto ai segmenti di mercato, il “Merchant Services & Solutions”, che rappresenta il 47% dei ricavi complessivi del Gruppo, ha registrato ricavi pari a € 106,1 milioni, in crescita del +8,1% rispetto allo stesso periodo del 2018 al netto della cessazione di alcuni contratti di rivendita hardware a zero margine provenienti dalle recenti acquisizioni (+6,0% a/a nominale). Nel primo trimestre sono state gestite 789,8 milioni di transazioni in crescita del +11% a/a per un valore pari a € 57,7 miliardi (+4,8% a/a), sostenuto dalla crescita dei volumi sui circuiti internazionali (+12% a/a) e nonostante il minor numero di giornate lavorative nel corso del primo trimestre 2019 rispetto allo stesso periodo del 2018. L’e-commerce registra un’accelerazione dei volumi particolarmente significativa (+17,5% a/a).

Il segmento Cards & Digital Payments, che rappresenta il 41% dei ricavi complessi del Gruppo, ha registrato ricavi pari a € 93,0 milioni, in crescita del +8,1% rispetto al primo trimestre del 2018. Nel primo trimestre sono state gestite 587,7 milioni di transazioni in crescita del +9,3% a/a per un valore pari a € 46,8 miliardi (+4,7% a/a).

L’area Digital Banking Solutions, che rappresenta il 12% dei ricavi complessivi del gruppo, ha registrato in questo primo trimestre ricavi pari a € 27,4 milioni in riduzione del 1,7% (pari a -0,4 milioni di ricavi) al netto della cessazione di alcuni contratti di rivendita hardware a zero margine provenienti dalle recenti acquisizioni (-6,6% a/a nominale).

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Personaggi

P
Paolo Bertoluzzo

Aziende

N
nexi

Approfondimenti

P
pagamenti digitali

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link