Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

CRIPTOMONETE

Ripple dona 50 mln di dollari alle università per spingere la blockchain

La startup che produce l’omonina criptovaluta scende in campo per la ricerca: le risorse saranno distribuite tramite il programma “University Blockchain Research Initiative”. Intanto il ceo Brad Garlinghouse attacca Bitcoin: “Farà la fine di Napster”

04 Giu 2018

Ripple in campo per la ricerca nel campo della tecnologia blockchain. La startup che produce l’omonima criptovaluta dona 50 milioni di dollari a 17 università per velocizzare l’adozione della blockchain. I fondi saranno distribuiti tramite il programma “University Blockchain Research Initiative”, lanciato per rispondere alla crescente domanda di lavoro legata al blockchain e alle criptovalute come il Bitcoin.

Nei giorni scorsi il ceo di Ripple Brad Garlinghouse ha detto che Bitcoin, la principale rivale della sua startup potrebbe fare la fine di Napster. “Potremmo scoprire che Bitcoin è un po’ la Napster dei digital assets – ha detto il manager – Si tratta di una tecnologia trasformativa, ma Spotify, iTunes e Pandora dominano il mercato perché si sono impegnate a risolvere i problemi con dei regolatori”. Garlinghouse ha anche criticato la lentezza di Bitcoin nell’effettuare transazioni finanziarie: un problema questo, che in effetti è sempre stato molto sentito dagli investitori.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Approfondimenti

B
Bitcoin
B
Blockchain
N
napster
R
ripple

Articolo 1 di 5