GREEN ECONOMY

Energia e CO2, quanto consumano le reti? Debutta la network dashboard

La piattaforma a firma di BT. Via anche al Digital carbon calculator per monitorare e ottimizzare le prestazioni e abbattere sprechi e costi. Le aziende potranno anche gestire il ciclo di vita degli apparati, attraverso informazioni accurate sullo stato di salute dei dispositivi in uso

Pubblicato il 11 Gen 2023

Focused male IT technicians working at laptop in dark server room
Focused male IT technicians working at laptop in dark server room

Una Carbon network dashboard che fornisce una vista in tempo reale del consumo energetico e un Digital carbon calculator che aiuta i clienti a stimare le emissioni di carbonio della loro rete, prevedendo anche il consumo totale di energia basandosi sull’inventario della rete e allo storico di utilizzo. Sono i nuovi tool digitali lanciati da BT allo scopo di supportare i clienti multinazionali a misurare e ottimizzare l’impatto in termini di emissioni di carbonio delle applicazioni in essere e del cloud workload attraverso la loro rete.

Prevista anche l’analisi del ciclo di vita degli apparati

Per far comprendere come il consumo di elettricità si traduca in emissioni di carbonio, la Dashboard include i dati relativi alle emissioni di carbonio delle reti elettriche regionali. In futuro, poi, sarà possibile attingere a fonti di informazione più ampie e in tempo reale, come i dati sull’energia rinnovabile nelle reti nazionali e nei data center. Il Calculator analizza invece l’inventario di rete (network inventory) del cliente così da stimare le emissioni di carbonio e monitorare come queste rispondano nel tempo alle modifiche e agli aggiornamenti. L’analisi include anche la gestione del ciclo di vita degli apparati, evidenziando i dispositivi obsoleti e dando priorità alla loro sostituzione. I clienti possono anche scegliere di fare una analisi attraverso il Calculator caricando semplicemente i dati dei loro apparati di rete.

INFOGRAFICA
Strumenti di Data & Analytics: come creare una strategia sostenibile che aumenta la produttività
Big Data
Manifatturiero/Produzione

Obiettivo: ridurre le emissioni della supply chain

I nuovi tool, che saranno resi disponibili anche a tutte le aziende clienti in Uk nel prossimo futuro, rappresentano l’ultimo tassello di BT nella realizzazione del suo Manifesto che punta ad aiutare i clienti a ridurre, entro il 2030, le emissioni di anidride carbonica di 60 milioni di tonnellate. Secondo Gartner, le emissioni Scope 3 – quelle generate in un’organizzazione a partire dalla supply chain fino alla fornitura di prodotti o servizi – sono le più difficili da misurare, ma possono rappresentare oltre il 95% del totale.

“Con i clienti che ospitano un numero crescente di applicazioni su molteplici cloud, le reti sono ora sempre più fondamentali per tutti gli elementi delle prestazioni aziendali, incluso l’impatto sulle emissioni di carbonio – afferma Sarwar Khan, Head of Digital Sustainability, Global, BT -. I nostri nuovi strumenti consentono ai clienti di ridurre le loro emissioni Scope 3 ottimizzando la rete o programmando workload digitali quando è disponibile energia rinnovabile, aiutandoli così a centrare l’obiettivo di riduzione delle emissioni nette a zero”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Argomenti trattati

Aziende

B
Bt

Approfondimenti

S
sostenibilità
S
supply chain
S
sviluppo sostenibile

Articolo 1 di 5