TRANSIZIONE GREEN

Smart grid, online i corsi Ue per l’innovazione delle reti energetiche

Si chiudono i tre anni di iniziative anti-skill gap di Smagrinet, progetto varato con i fondi di Horizon 2020 da un consorzio di imprese e atenei dell’Ue. I materiali ora disponibili anche al grande pubblico

28 Mar 2022

Patrizia Licata

giornalista

smart grid Ue-Smagrinet

Dopo tre anni di attività si è concluso ufficialmente il progetto europeo Smagrinet contro lo skill gap che impedisce la transizione energetica verso la smart grid europea. Non si concludono però qui le ricadute positive del progetto: il consorzio di aziende e università dell’Unione europea che ha avviato l’iniziativa metterà a disposizione tutti i materiali formativi scaturiti da questi tre anni di esperienza e continuerà a erogare corsi nelle università dell’Ue.

Innovazione per le smart grid in imprese e PA

Smagrinet è un progetto finanziato dall’Unione europea nell’ambito di Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione. Ha preso forma concreta tramite il centro “Power on” per l’apprendimento e la conoscenza che ha cercato di formare le competenze legate alle nuove reti elettriche digitalizzate in Europa. L’azione di Power on si è estrinsecata in servizi verso le università, le amministrazioni cittadini e le industrie europee per migliorare la loro capacità di fare ricerca e innovazione e abbracciare la transizione green.

WHITEPAPER
Employee engagement da remoto: i tool che aumentano partecipazione e produttività
Digital Transformation
Risorse Umane/Organizzazione

Il consorzio del progetto è formato dalle università TalTech dell’Estonia, UkJub della Slovenia, Tud e Tub della Germania, Ktu della Lituania e Ulor della Francia e da aziende dell’Estonia (Elektriliit e Civitta) e del Portogallo (Loba.cx).

Il consorzio ha messo in atto una serie di servizi (“Powerful services”) per permettere l’implementazione delle smart grid migliorando le competenze dei lavoratori dell’industria e portando corsi negli istituti accademici, tra cui i moduli online “Smart Grid from A to Z” e un programma di formazione per docenti. Quest’ultimo serve a formare esperti locali che possano insegnare i moduli e i corsi messi a punto dal progetto.

Le risorse ora a disposizione di tutti

La disponibilità di queste risorse resta nelle sei università del consorzio con tre moduli formativi di livello post-universitario che si concentrano sull’impiego dell’intelligenza artificiale nei sistemi elettrici e nella pianificazione delle smart grid.

Il master viene affiancato da un progetto di mobilità internazionale, che permette agli studenti che hanno completato il corso Smagrinet di andare direttamente nelle aziende dove si implementano le reti intelligenti per un periodo variabile da alcuni giorni a alcune settimane.

Ci sono anche dei corsi online di durata breve dedicati a specifiche fasce di utenza: il grande pubblico, i ricercatori e gli ingegneri che lavorano sul campo. Questi corsi sono stati svolti nelle università e nelle aziende del consorzio Smagrinet e sono ora aperti a tutti sul canale YouTube dell’iniziativa.

Sul sito web di Smagrinet sono disponibili anche i materiali per il prgramma di formazione dei docenti (Train-the-Trainers).

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo 1 di 3