Debutta MulteFire, nuovo standard per l'IoT business - CorCom

MOBILE

Debutta MulteFire, nuovo standard per l’IoT business

Inizia da Roma il lancio commerciale della tecnologia che sfrutta l’Lte nelle frequenze non licenziate. Connubio tra la potenza dell’Lte e la semplicità dell’wifi

25 Set 2017

Inizia da Roma il lancio commerciale di MulteFire, il nuovo standard per le reti IoT business. Il nuovo standard per le reti IoT business, sostenuto da tutti i principali produttori di networking al mondo (Qualcomm, Cisco, Softbank, Huawei, Ericsson e Nokia ma anche da Intel, Samsung e tanti altri), vedrà il suo primo lancio commerciale a Roma domani 26 settembre, con una prima riunione di coordinamento e un open day.

MulteFire ha due punti di forza principali. Il primo è che garantisce la sicurezza e l’affidabilità delle reti di telefonia mobile all’interno di reti private aziendali, industriali ma anche nelle utility e smart city, sfruttando lo standard LTE in una porzione dello spettro radio non soggetta a licenze o autorizzazioni, proprio come il wi-fi. Oppure come spettro condiviso garantendo l’equa condivisione dello spettro con altri utenti e tecnologie nelle stesse bande come Wi-Fi. Rimuovendo il requisito per un dispositivo nello spettro con licenza, MulteFire abilita nuovi casi d’uso e permette a chiunque di implementare ed operare la propria rete guadagnando al tempo stesso i vantaggi della tecnologia LTE come prestazione, copertura, mobilità e sicurezza. E sempre del Wi-Fi, che si candida a sostituire nell’IoT business, eredita anche la semplicità d’uso, che è il suo secondo punto di forza.

WHITEPAPER
Iot Security e IIOT Security: un approccio olistico alla sicurezza nell'Industry 4.0
IoT
Manifatturiero/Produzione

La linea dei big del networking è semplice: unire semplicità, affidabilità e sicurezza, per dare ancora più velocità all’innovazione nel mondo dell’IoT e delle rivoluzioni che l’accompagnano.

Argomenti trattati

Approfondimenti

E
enel
L
Lte
R
roma
W
wifi