Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

L'ANNUNCIO

Enel, scossa digitale per la crescita: nasce la divisione E-solutions

Il gruppo guidato da Starace annuncia la creazione di una business line dedicata al futuro hi-tech dell’energia. Focus su mobilità, smart home, città connesse e industria 4.0. Al timone Francesco Venturini, che lascerà la carica di ceo in Enel Green Power ad Antonio Cammisecra

17 Mag 2017

Andrea Frollà

Soluzioni intelligenti per la casa, sistemi per le smart city, innovazioni off-grid per l’industry 4.0 e infrastrutture per la mobilità urbana. Sono queste le 4 innovazioni a cui lavorerà E-solutions, la nuova global business line di Enel, istituita dal gruppo capitanato dall’Ad Francesco Starace per sostenere la crescita e l’innovazione.

Si tratta, spiega la compagnia, di una divisione “lanciata per capitalizzare la trasformazione dell’industria energetica”, che punta a “comprendere e soddisfare le esigenze dei clienti globali di Enel, esplorando le opportunità nelle aree delle nuove tecnologie, per sviluppare prodotti innovativi centrati sui bisogni dei consumatori e soluzioni digitali e non commodity”.

Francesco Starace, amministratore delegato del gruppo Enel“Le evoluzioni nella tecnologia presentano nuove possibilità, offrendo valore a coloro che non le temono – dichiara il ceo di Enel Starace -. Negli ultimi tre anni abbiamo lavorato duramente per portare avanti la nuova visione strategica Open Power del gruppo. Questa strategia ci invita ad aprire l’energia a nuovi usi, a nuovi modi di gestirla per le persone e a nuove tecnologie, oltre a molte altre cose ancora”.

Su questa base, aggiunge l’Ad, “stiamo andando avanti con il nostro nuovo piano strategico e in particolare per contribuire a incrementare i nostri due driver chiave di valore: l’attenzione al cliente e la digitalizzazione”. Il lancio della linea di business globale E-Solutions, conclude, “rappresenta pertanto un importante e strategico passo avanti per Enel. Stiamo lavorando all’integrazione del business insieme agli aspetti più tradizionali della catena del valore dell’industria energetica e siamo entusiasti di esplorare questo nuovo mondo di opportunità”.

Francesco Venturini, head of Global di E-Solutions (Enel)Al timone della nuova business unit ci sarà Francesco Venturini, che negli ultimi tre anni ha gestito con successo Enel Green Power (gli succederà Antonio Cammisecra, già responsabile del business development della divisione rinnovabili del Gruppo). A Venturini il compito di guidare i progetti che saranno concentrati su sistemi vehicle to grid, infrastrutture di ricarica, gestione dell’efficienza energetica, batterie e piattaforme di ottimizzazione dell’energia, illuminazione pubblica e sistemi di generazione distribuita.

La nuova divisione sarà strutturata inizialmente in quattro aree primarie, ciascuna dedicata alle innovazioni citate prima: e-home & consumer, e-city, e-industries ed e-mobility.

Tutte queste aree, sottolinea il gruppo, “rappresentano significative opportunità di business, sfruttando l’evoluzione dirompente della tecnologia per creare valore in un’epoca di cambiamenti profondi e trasformazioni nei vari settori industriali”. E-Solutions opererà globalmente in tutti i mercati in cui Enel ha già una presenza operativa, oltre a cercare nuove opportunità per portare il gruppo in ulteriori aree geografiche.

Articolo 1 di 5