BANDA ULTRALARGA MOBILE

Il 5G su misura di Industry 4.0, lo stand-alone si fa “private”

Nokia sta lavorando alla messa a punto di infrastrutture dedicate alle industrie che consentono di integrare e massimizzare i benefici del cloud, dell’IoT e dell’intelligenza artificiale. Siglato un accordo con Sandvik, colosso del minerario

21 Lug 2020

Nokia ha reso noto di aver implementato nuove reti 5G wireless stand-alone per clienti industriali e ha annunciato di aver ricevuto una commessa per costruire una di queste reti private per Sandvik, il gruppo industriale che opera nell’ingegneria nei settori minerario e scavo in roccia, taglio dei metalli e tecnologia dei materiali. La rete sarà installata nella sede di Tampere, Finlandia, dove l’azienda ha una miniera di test.

“Apriamo la strada per dare un colpo di acceleratore alla digitalizzazione nei casi d’uso più complessi come la fabbricazione delle automobili, dove cloud, robotica e operazioni automatizzate creano un’esigenza mission-critical di connettività con bassa latenza e flussi di dati elevati”, ha affermato Raghav Sahgal, head of Nokia’s Enterprise unit.

L’accordo con Sandvik

Il ruolo delle tecnologie mobili nell’industria manifatturiera sta crescendo velocemente con l’implementazione dei modelli di Industry 4.0. Con le reti mobili stand-alone, i cleinti industriali diventano indipendenti nelle loro necessità di connessione nella loro sede.

Come si legge nel comunicato di Nokia, Sandvik Mining e Rock Technology impiegheranno una rete privata wireless 5G stand-alone di livello industriale nel loro laboratorio di Tampere dove testano tutte le loro tecnologie in un ambiente che ricrea una vera miniera.

Basata sul Nokia Digital Automation Cloud (DAC), la rete 5G standalone verrà usata per potenziare le comunicazioni e la connettività del laboratorio dando nuovi strumenti a Sandvik Mining e Rock Technology per sperimentare, sviluppare e creare prototipi di soluzioni per i loro clienti globali attivi nel settore estrattivo.

WHITEPAPER
IoT Security: i fattori prioritari e i modelli da considerare nelle valutazioni dei rischi
IoT
Legal

La rete abiliterà comunicazioni voce e video veloci, affidabili e sicure in ambito minerario, un contesto che presenta condizioni di implementazione particolarmente difficili. La capacità 5G della rete sarà inoltre utilizzata per processi estrattivi automatizzati: si potranno manovrare i macchinari da remoto grazie a collegamenti video 4K tra il centro di controllo di superficie e le zone più profonde della miniera.

Nokia per l’Industria 4.0

A fine anno scorso Nokia ha annunciato che era oltre 120 le aziende che hanno attivato reti wireless private in chiave Industry 4.0 grazie al contributo di Nokia. L’azienda finlandese sta sviluppando soluzioni Lte/4.9G integrate con cloud, IoT, Ai e machine learning in grado di supportare i più svariati scenari applicativi: dall’energia ai trasporti, passando per il settore pubblico, la manifattura e logistica. Contestualmente, Nokia ha annunciato anche un ampliamento del suo portafoglio di soluzioni private network di livello industriale dedicate ai mercati di diverse aree geografiche e alle imprese di differenti settori produttivi.

“I clienti Enterprise che investono oggi nell’Industria 4.0 otterranno un chiaro vantaggio competitivo rispetto a coloro che scelgono di aspettare”, ha commentato Kathrin Buvac, Presidente di Nokia Enterprise. “Con lo spettro e le tecnologie ora disponibili, le imprese possono implementare la connettività wireless di livello industriale per fare propri i vantaggi trasformativi della digitalizzazione e dell’automazione.

È giunto il momento della vera Industry 4.0, in quanto molte applicazioni industriali possono beneficiare davvero delle soluzioni Lte/4G e 5G per sviluppare casi d’uso avanzati del 5G”, secondo Dimitris Mavrakis, direttore della ricerca presso Abi Research.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
Argomenti trattati

Aziende

N
Nokia

Approfondimenti

5
5g
C
Cloud
I
industria4.0

Articolo 1 di 5