Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

LA PROPOSTA

Industria 4.0, Unioncamere battezza i Punti impresa digitale

Obiettivo: diffondere la cultura e la pratica del digitale tra le piccole e medie imprese. Il segretario generale Giuseppe Tripoli: “Troppe le aziende non ancora a conoscenza dei vantaggi competitivi della quarta rivoluzione industriale”

01 Dic 2017

A. S.

“Tante imprese sono coscienti dei vantaggi competitivi legati all’introduzione della digitalizzazione all’interno della propria struttura. Lo dimostra il fatto che il 65,8% delle medie imprese conosce il piano Impresa 4.0 e, di queste, 2 su 5 vorrebbero avviare lo sviluppo delle tecnologie digitali per migliorare la propria efficienza. Tuttavia esiste ancora una vasta realtà imprenditoriale che fa fatica a comprendere la portata della rivoluzione 4.0. Diffondere questa consapevolezza presso l’intero tessuto imprenditoriale italiano è quindi l’obiettivo primario che vogliamo raggiungere attraverso i Pid“. Lo afferma Giuseppe Tripoli, segretario generale di Unioncamere, illustrando il progetto dei Punti impresa digitale durante la giornata d’apertura del Maker Faire a Roma.

I Pid sono una rete fisica e virtuale pensati per formare una rete territoriale che diffonda la cultura e la pratica del digitale nelle micro, piccole e medie imprese, all’interno del Piano nazionale Industria 4.0 del governo.

Nello specifico, i Pid mettono a disposizione delle imprese programmi per la diffusione delle conoscenze di base sulle tecnologie di Industria 4.0, una mappa della maturità digitale delle imprese e un servizio di assistenza per l’avvio di processi di digitalizzazione attraverso i servizi di assessment e mentoring. I Pid offrono inoltre corsi di formazione su competenze di base nel settore digitale e orientamento verso strutture più specialistiche come i digital Innovation Hub o i Competence Center.

Le piccole imprese potranno ottenere inoltre attraverso il sistema camerale un sostegno economico per le iniziative di digitalizzazione attraverso l’erogazione di voucher: una linea di attività a cui è destinato quasi il 40% dei 116 milioni di euro messi in campo dal sistema camerale.

Le aziende potranno informarsi sulle modalità di erogazione dei voucher e localizzare i Pid attraverso il portale www.puntoimpresadigitale.camcom.it.

@RIPRODUZIONE RISERVATA
S
A. S.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link